Conte frena le Regioni: “Cautela su riaperture dopo Coronavirus” – VIDEO

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, frena le Regioni che provano a fare passi avanti: “Cautela su riaperture dopo Coronavirus”.

https://youtu.be/Ei-I82E3Nok

Nel corso del suo intervento alla Camera, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, frena sui passi in avanti fatti dalle Regioni in materia di norme anti-Covid: “Non ci sarà un piano rimesso a iniziative improvvide di singoli enti locali, ma uno basato su rilevazioni scientifiche”.

Leggi anche –> Coronavirus: la Calabria riapre bar e ristoranti “all’aperto” – VIDEO

Il riferimento è alla Calabria e all’ordinanza di riapertura firmata nella serata di ieri, ma non solo: “Iniziative che comportino misure meno restrittive non sono possibili, perché in contrasto con le norme nazionali, quindi sono da considerarsi a tutti gli effetti illegittime”.

Leggi anche –> Serie A, campionato finito? “Faremo quello che dice il Governo”

(FRANCK FIFE/AFP via Getty Images)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Fase 2 Coronavirus

Insomma, su qualsiasi eventuale misura regionale che ‘scavalchi’ quelle del Governo, l’esecutivo è pronto a intervenire e a raddrizzare la mira. Sarebbe infatti troppo alto il rischio di “danni irreparabili da atteggiamenti ondivaghi”. Invece, le misure messe in atto dal governo sono – a detta del premier Conte – un “modo per far ripartire al meglio la nostra economia senza battute di arresto in futuro. Un approccio non graduale e incauto porterebbe ad una recrudescenza del contagio. Si riapre dal lavoro ma non dalla scuola e dalla socialità”.

Giuseppe Conte conferenza stampa Fase 2

Gestione cookie