Congiunti | cosa si intende e chi possiamo incontrare nella Fase 2

Il 4 maggio prenderà ufficialmente il via la Fase 2, con il primo ministro Giuseppe Conte che ha aperto alle visite ai congiunti. Cosa significa.

congiunti fase 2
Il premier Conte apre alle visite ai congiunti dalla Fase 2 Foto dal web

Nell’ambito di quella che sarà la Fase 2 Coronavirus, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha illustrato alcune nuove introduzioni circa gli spostamenti da potere fare e che saranno considerati leciti.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Scuola: maturità in classe, poi rientro a settembre

Ovviamente nell’ambito del rispetto delle norme vigenti concepite per limitare la circolazione del Covid-19. Sono in tanti a desiderare di reincontrare qualche persona cara. Molti fidanzati ad esempio non si vedono da sette settimane. E la cosa riguarda anche i consanguinei diretti, come fratelli, genitori, nonni e quant’altro. Conte ha parlato di “possibilità di potere fare visita ai congiunti”. Gli spostamenti saranno consentiti in generale soltanto all’interno alle regioni in cui si risiede, e per motivazioni di stretta urgenza e di necessità impellente. Però dal 4 maggio la Fase 2 Coronavirus introdurrà anche la “possibilità di spostamento per fare visita ai congiunti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Festa di compleanno in piena quarantena | traditi dai social | FOTO

Congiunti, chi potremo incontrare nella Fase 2

Il tutto con distanza di almeno un metro ed obbligo di indossare la mascherina. Ma assolutamente non a feste private in famiglia. E cosa si intende per congiunti? Da un punto di vista giuridico il riferimento è agli “ascendenti, i discendenti, il marito o la moglie, la parte di una unione civile fra le persone dello stesso sesso, sorelle e fratelli, parenti dello stesso grado, nipoti e zii. Non sono inclusi gli affini nei casi in cui il coniuge sia morto o non vi sia prole. Tutto questo è stabilito dall’art. 307 del Codice penale. Non sono invece congiunti fidanzati e fidanzate, conviventi e qualunque altro tipo di relazione che non comporta consanguineità o rapporti civili.