Lamorgese | “Si ai funerali | insopportabile dire addio in fretta ai defunti”

Per il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, i funerali vanno assolutamente celebrati in maniera degna. “Il Governo ci sta lavorando”.

Luciana Lamorgese funerali
Il ministro Luciana Lamorgese funerali ed i funerali da riprendere appena la situazione lo consentirà FOTO Getty Images

Il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, affronta il delicato tema dei funerali nel orso di una intervista concessa al quotidiano cattolico ‘L’Avvenire’.

LEGGI ANCHE –> Torano | il sindaco | “C’è il pericolo di diventare una nuova Codogno”

Nell’ottica di quella che sarà una ripresa graduale della normalità, la Lamorgese afferma di avere l’intenzione di proporre al governo il permesso per poter tornare a celebrare i funerali. Pratica che fino ad oggi, nel corso degli ultimi due mesi, ha dovuto per forza di cose subire una interruzione forzata. Questo allo scopo di evitare assembramenti di persone. Per cui la procedura adottata ha visto gli individui uccisi dal virus sepolti in tutta fretta o cremati il prima possibile. E non poche volte cimiteri e centri di cremazione sono risultati ben presto saturi. Il ministro ha comunicato che c’è una prima proroga al 15 giugno di quelli che sono i permessi di soggiorno in scadenza. Questo dovrebbe evitare un affollamento negli uffici pubblici.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Oms contro Europa: “Metà dei morti in case di cura”

Lamorgese: “Funerali da riprendere, non celebrarli è umanamente insopportabile”

Il Governo poi sarà impegnato a contrastare anche eventuali irregolarità, tanto per i lavoratori italiani quanto quelli stranieri. Una situazione che purtroppo può emergere in certi contesti in cui le difficoltà economiche e sociali possono persistere. Specialmente quando si tratta di manodopera in certi settori quali l’agricoltura e simili. Ma ci sono anche altre situazioni difficili, per le quali il ministro Lamorgese è intenzionata a portare alla luce quanto più emerso possibile. Ed il lavoro domestico è tra questi. Per ora però bisognerà per forza di cose procedere per gradi. Tornano ai funerali, il ministro ritiene “umanamente non sopportabile impedire la celebrazione dei funerali”.

LEGGI ANCHE –> Antonello Ieffi | arresto per truffa | è l’ex fidanzato di Manuela Arcuri

La sicurezza prima di tutto

Per cui sono al vaglio dell’Esecutivo Conte le possibili misure da intraprendere in questo senso, sempre come scopo primario quello di rispettare le regole di distanziamento sociale. Perché anche se l’Italia freme per una ripresa delle attività e della circolazione, è bene ricordare che il virus c’è ancora e non è sparito. “Il tema della libertà di culto e di altri credo religiosi è un qualcosa al quale ho sempre guardato con attenzione fin dall’inizio di questa emergenza sanitaria. Stiamo lavorando per trarre delle indicazioni utili affinché potremo presto garantire lo svolgimento delle funzioni religiose in totale sicurezza”.