Coronavirus, agricoltura a rischio: “Mancano 300mila stagionali”

Manodopera a rischio nel settore agricoltura a causa del Coronavirus, parla il ministro Bellanova: “Mancano 300mila stagionali”.

(screenshot video)

In Italia a causa della pandemia di Coronavirus vi è un problema di manodopera nei campi. Lo denuncia, ancora una volta, il ministro delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, nel corso di un’intervista a Rainews24.

Leggi anche –> Coronavirus: appello per la raccolta delle fragole nei campi

L’esponente di Italia Viva ha messo in evidenza quelle che sono le problematiche nel settore dell’agricoltura: “Abbiamo il problema di reperire la manodopera. Ci mancano tra i 270mila e i 350mila lavoratori e lavoratrici stagionali”.

Leggi anche –> Coronavirus: quali sono le attività maggiormente a rischio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le parole del ministro su rischio Coronavirus in agricoltura

(screenshot video)

La Bellanova spiega nell’intervista che questo è un dato condiviso con tutte le associazioni di categoria. Poi aggiunge: “Quello che noi non possiamo permettere è che un litro di latte o un chilo di frutta o di ortaggi venga distrutto perché non abbiamo trovato queste persone per andare a farsi carico della raccolta di questi prodotti”.

Il ministro Teresa Bellanova, intervistata in streaming da Roberto Vicaretti, ha poi insistito su una possibile soluzione: “Su questo mi prendo anche la responsabilità di dire che se non troviamo manodopera da reperire, noi dobbiamo farci carico di trovare un’opportunità di lavorare in maniera regolare e non attraverso lo schiavismo dei caporali anche agli immigrati che sono bloccati nei ghetti e che negli anni passati hanno lavorato in nero”.