Controlli Coronavirus Milano | i furbi in calo del 2,5%

Situazione Controlli Coronavirus Milano, nel capoluogo della Lombardia si è avuta spesso una elevata concentrazione di persone poco propense a rispettare la legge.

Controlli Coronavirus Milano
Situazione Controlli Coronavirus a Milano finalmente in calo i furbi FOTO Getty Images

A ridosso di Pasqua avevano destato preoccupazione i controlli Coronavirus da parte delle forze dell’ordine. Infatti c’era stato un aumento delle persone fermate perché sorprese in giro senza alcun motivo valido.

LEGGI ANCHE –> Vaccino Coronavirus | test sull’uomo in Italia da questa estate

E tra essi non sono mancati anche casi di false autocertificazioni ed addirittura di soggetti positivi al Covid-19 ma che avevano deliberatamente violato la quarantena. Un comportamento assurdo ed irresponsabile che rischia di mettere in pericolo tantissime persone. Soprattutto in Lombardia ed a Milano si sono concentrati i cosiddetti furbetti. Per fortuna ora i dati ufficiali rendono nota quella che è una importante diminuzione, con un -2,5%. Nel capoluogo meneghino i controlli Coronavirus nella giornata di mercoledì 22 aprile hanno riguardato 13.889 individui. Numeri sommati tra le operazioni condotte da agenti di polizia, carabinieri, polizia locale e Guardia di Finanza. Le multe ammontano a 339, per l’appunto il 2,5% del totale (in realtà poco meno, n.d.r.). E soprattutto spicca uno zero alla voce false dichiarazioni, il ché in qualche modo è un dato che conforta.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Federica Sciarelli | “Tampone ai calciatori della Juve ma non a tanti altri”

LEGGI ANCHE –> Multa record per anziano e fidanzata | da Milano a Savona per andare al mare

Controlli Coronavirus Milano, scendono le sanzioni

Non sono mancati neppure i controlli sugli esercizi commerciali. Ben 4298, con sole 14 denunce per irregolarità compiute a violazione del decreto presidenziale che impone delle necessarie limitazioni. Purtroppo però la situazione dei contagi a Milano resta ancora importante, nonostante anche i numeri su contagi e vittime in tutta Italia sia in diminuzione, stando ai bollettini quotidianamente diffusi dalla Protezione Civile. Questi in generale i numeri della Lombardia, che resta in assoluto la regione più colpita dall’inizio dell’emergenza due mesi fa. Con oltre la metà tanto dei numeri di contagiati quanto delle vittime di quello che è il computo totale in Italia.

  • Milano (17.000)
  • Brescia (12.178)
  • Bergamo (10.848)
  • Cremona (5.706)
  • Monza e Brianza (4.253)
  • Pavia (3.798)
  • Mantova (2.977)
  • Lodi (2.787)
  • Como (2.681)
  • Varese (2.302)
  • Lecco (2.109) e
  • Sondrio (1012)

LEGGI ANCHE –> Fase 2 Coronavirus | possibile cambiare Comune ma non regione