Coronavirus | Col Paese deserto, in Abruzzo passeggiano i cervi | VIDEO

A causa dell’emergenza Coronavirus, le strade sono deserte e in più città sono stati avvistati animali passeggiare tranquillamente. Gli ultimi sono stati tre cervi a spasso per le strade dell’Abruzzo.

In Abruzzo, a Villetta Barrea nell’Aquilano sono stati avvistati tre cervi passeggiare indisturbati per le strade deserte a causa delle restrizioni sulle uscite dovute all’emergenza Coronavirus. Solitamente d’estate gli animali si avvicinano ai luoghi abitati, ma mai sono arrivati nelle stradine del centro città.

Leggi anche -> Malattie animali uomo | la colpa è soprattutto nostra | tanti i motivi

Adesso, però, grazie alla desolazione e alle pochissime macchine in giro, possono camminare indisturbati per le strade del centro della città, mentre sui marciapiedi vengono osservati e ammirati da uomini e donne muniti di mascherine. Spesso animali come i cervi si avvicinano alle case dei paesini vicini al Parco Nazionale d’Abruzzo, ma con l’emergenza Coronavirus, sembrano aver preso più coraggio, arrivando in città. Non si curano neanche degli uomini che provano a scacciarli e allontanarli.

Leggi anche -> Anche gli animali prendono il Coronavirus, la prova definitiva dalle tigri Usa

Animali selvatici nelle città di tutta Italia

Anche in altre città sono stati avvistati animali selvatici, a partire da Roma dove è stato avvistato un gruppo di cinghiali invadere le strade della città, vicino a un condominio in zona Camilluccia e sull’autostrada Roma-Napoli all’altezza dello svincolo per Frosinone. I cinghiali hanno seminato il panico anche a Genova. In un parco a Milano sono stati notati dei gruppi di lepri; a Cagliari un gruppo di delfini è arrivato fino al porto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

delfini-peschici-riva