Chi ha costruito la Reggia di Caserta: storia di Luigi Vanvitelli e del figlio Carlo

Conosciamo meglio la storia di Luigi Vanvitelli e di suo figlio Carlo: ecco tutte le curiosità di chi ha costruito la Reggia di Caserta

Reggia Caserta

Luigi Vanvitelli è stato un pittore e architetto italiano ed è considerato uno dei maggiori interpreti del periodo del Rococò e del Classicismo. Tante le opere realizzate in tutta Italia: dalla Reggia di Caserta all’acquedotto Carolino; poi ad Ancona il grande Lazzaretto e la chiesa del Gesù; a Napoli il Foro Carolino, il palazzo Doria d’Angri e la scala nella villa de Campora Gaudiosi a Cercola, la basilica della Santissima Annunziata e l’oratorio della Scala Santa; a Roma il restauro della Basilica di Santa Maria degli Angeli. Luigi Vanvitelli è riuscito ad attuare le varie operazioni della Reggia nel minimo dettaglio pianificando strade, percorsi con l’ordinanza della costruzione dell’Acquedotto Carolino, con l’obiettivo di attraversare San Leucio per distribuire acqua a tutte le costruzioni limitrofe. Successivamente salì al trono in Spagna Carlo III e così la Reggia non è stata completata fino alla morte di suo padre Luigi Vanvitelli.

Suo figlio Carlo, invece, si è occupato della realizzazione del Parco che su diversi livelli si distribuiscono sei fontane, partendo tutte dalla Grande Cascata, visibile fin dall’ombra della Reggia, in grado di distribuire acqua all’intero Parco.

LEGGI ANCHE >>> Turista tedesco si tuffa nudo nella vasca della Reggia di Caserta

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Reggia di Caserta, le curiosità di Luigi Vanvitelli e del figlio Carlo

La Reggia è considerata, al giorno d’oggi, uno dei capolavori architettonici che ricoprono ben oltre 47.000 metri quadrati, risultando la residenza reale più grande al mondo. Anche Carlo Vanvitelli, figlio di Luigi, è stato un architetto e ingegnere italiano, autore di numerosi edifici in stile neoclassico. Nel primo Ottocento è stato nominato dal re nel corpo degli architetti e ingegneri.

Reggia Caserta