Trovato carponi, non respirava più: l’inutile corsa in ospedale, poi la morte

Un uomo di 48 anni, con un sospetto di Coronavirus, è morto. La sua partner lo ha trovato carponi, con chiare difficoltà respiratorie. La straziante corsa in ospedale.

Dom Merrix sembrava avere dei miglioramenti dopo settimane impegnato a combattere contro sintomi collegati al Coronavirus. L’uomo di 48 anni era in forma e non aveva condizioni mediche preesistenti, ma la mattina della sua morte ha avuto un peggioramento improvviso. La partner con cui stava da 11 anni, Sarah Merrix, ha chiamato l’ambulanza quando l’ha trovato carponi nella loro cucina, con difficoltà respiratorie.

Leggi anche -> Il dolore di Silvia per la morte del padre: “Lo hanno lasciato morire”

Dom ha avuto un infarto mentre l’ambulanza lo portava al Queen Alexandra Hospital di Portsmouth, nell’Hampshire. Il signor Merrix stava praticando l’isolamento nella sua casa, avendo il sospetto di aver contratto il Covid-19, senza avere, però, una diagnosi precisa. Un’amica della famiglia, Rachel Hibbert, di 37 anni, ha detto che la mattina della sua morte Dom sembrava stare bene, postando sui social media il suo supporto per l’NHS. “La mattina si è alzato come al solito e si è fatto una doccia. Sembrava stare bene, poi è successo tutto all’improvviso. Ha scritto a sua figlia di aprire la finestra perché non riusciva a respirare, poi ha scritto a Sarah di aiutarlo“. Quando la compagna è scesa lo ha visto in chiare difficoltà e ha chiamato i paramedici.

Leggi anche -> Pozzuoli, lite familiare finisce in tragedia: uomo uccide il fratello

Nonostante i 20 minuti trascorsi davanti la casa, cercando di far ripartire il suo cuore, i paramedici non sono riusciti a salvarlo. L’uomo lascia una bambina, Ellie-Mai, e la compagna Sarah, di 44 anni. La donna ha lanciato una raccolta fondi per aiutare i suoi familiari a pagare per il funerale e fin’ora ha raccolto sei mila sterline di donazioni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!