Inseguimento in diretta a Pomeriggio 5: aspramente criticata Barbara D’Urso

Dopo la messa in onda dell’inseguimento in diretta sulla spiaggia di Venezia, sono in molti quelli che sui social hanno criticato Barbara D’Urso.

A cavallo tra gli anni ’90 ed i 2000, sulle reti Mediaset veniva trasmesso ‘Real Tv‘, un programma nel quale venivano trasmessi filmati amatoriali che mostravano scene particolarmente drammatiche o inseguimenti al cardiopalma da parte della polizia americana. Il filone dell’inseguimento filmato dall’elicottero o dalla dashcam della volante della polizia è qualcosa che nella tv americana è diventato consuetudine.

Leggi anche ->Barbara D’Urso attaccata dal marito della Perego: “Fermate l’orrore televisivo!”

Fino ad oggi i telegiornali ed i programmi televisivi italiani si sono astenuti dal copiare quel tipo di format. A prenderne spunto, però, ci ha pensato ieri ‘Pomeriggio 5‘. Nella trasmissione condotta da Barbara D’Urso, infatti, è stato aperto un collegamento con l’elicottero della Guardia di Finanza che pattugliava la spiaggia di Venezia nel giorno di Pasquetta. Ad un tratto la cronista ha richiamato l’attenzione della conduttrice e mostrato in diretta l’inseguimento di un pedone da parte degli agenti.

Leggi anche ->Barbara D’Urso e Matteo Salvini recitano ‘L’Eterno riposo’ per le vittime del Coronavirus

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Barbara D’Urso, inseguimento in diretta a Pomeriggio 5: è polemica

 

Sia la tipologia di servizio che quella della telecronaca hanno ricordato da vicino i servizi sugli inseguimenti in autostrada della polizia americana. In molti hanno criticato la scelta della conduttrice e dei produttori sui social. Ad esempio un utente Twitter scrive: “Dai droni alla caccia all’uomo con l’elicottero in diretta TV su #Pomeriggio5 il passo è brevissimo. Alcuni rimarranno impassibili davanti a tali immagini, molti altri ne saranno compiaciuti, in pochi si renderanno conto che stiamo entrando in un tunnel senza fine e senza luce”.

Già qualche settimana fa la conduttrice era stata bersagliata dalle critiche per aver recitato in diretta “L’eterno riposo” per le vittime del Coronavirus in collegamento con il leader della Lega Matteo Salvini. Qualche giorno fa è stata persino lanciata una petizione su Change.org per chiedere la chiusura di tutti i programmi della conduttrice campana. Proposta con cui sembra essere concorde anche Lucio Presta che ha apertamente criticato i programmi condotti dalla D’Urso.