Infermiere spara ai vicini e fa una carneficina: il bilancio è di 5 vittime

Un infermiere ha perso la testa ed ha sparato ai vicini, rei di aver svegliato il figlio piccolo durante la notte: 5 le vittime, tra cui una donna incinta.

Una tragedia si è verificata ieri notte in un blocco di appartamenti a Yelatma, nello Ryazan (Russia). A scatenarla è stata una lite tra Anton Franchicov (31enne infermiere) ed i giovani vicini di casa. L’uomo è uscito in balcone dopo che gli schiamazzi di 5 persone che stavano rientrando in casa hanno svegliato il figlio. Furioso, Anton ha detto loro che non potevano nemmeno uscire di casa, visto che da una settimana Putin ha stabilito il lockdown della nazione.

Leggi anche ->Lotto vietato per Coronavirus: spara contro la tabaccaia e si suicida

Non è chiaro cosa gli abbiano risposto i 5 ragazzi, fatto sta che Anton ha perso la ragione ed ha preso un fucile d’assalto che aveva nell’armadio. Uscito di casa ha poi aperto il fuoco contro il gruppo di giovani, uccidendoli tutti. Conscio della gravità del suo gesto, l’uomo ha cercato di scappare dalla cittadina, ma prima che ci riuscisse è stato fermato dalla polizia. Portato in caserma, ha confessato l’omicidio di 3 persone, sostenendo di non aver idea che ce ne fossero altre 2.

Leggi anche ->Marito impazzisce e uccide la moglie durante la quarantena: erano sposati da 45 anni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Infermiere fa una strage: “Non sappiamo se abbia problemi psichiatrici”

Sull’accaduto la polizia locale ha aperto un’inchiesta per omicidio di massa. Il portavoce delle forze dell’ordine ha rivelato che le vittime sono: Yevgeny e Kristina Tabunov (pare fosse incinta), Ilya Kondrakov, Viktor Kapitanov e Maksim Ukhov. Per quanto riguarda la dinamica dell’accaduto, pare confermato che si sia trattato di una lite tra condomini finita in tragedia. Adesso si sta cercando di valutare se l’autore della sparatoria soffra di qualche disturbo psichiatrico: “La seconda settimana di quarantena ha un effetto pesante sulla psiche delle persone. Alla gente manca avere delle comunicazioni. Non saprei dire se si tratta di uno stupido o di una persona con problemi psichiatrici. So che è un uomo sposato ed ha dei bambini”.