Home News Makkox, chi è: vero nome, carriera e curiosità sul fumettista

Makkox, chi è: vero nome, carriera e curiosità sul fumettista

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:29
CONDIVIDI

Chi è Makkox: vero nome, carriera e curiosità sul fumettista e conduttore televisivo insieme a Zoro, dagli esordi a oggi.

(screenshot video)

Nato a Formia, ma cresciuto a Gaeta, Marco Dambrosio – classe 1965 – cresce ‘artisticamente’ grazie a una zia professoressa di scenografia.

Leggi anche –> Diego Bianchi, chi è: età, vita privata, carriera di “Zoro”

Inizia a lavorare come grafico e nel frattempo debutta sul web con il blog Canemucca, adattando le sue strisce in verticale. Siamo a febbraio 2007 e assume il nome d’arte di Makkox.

Leggi anche –> Zerocalcare, chi è: vero nome, carriera e curiosità sul fumettista

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Carriera e curiosità su Makkox, cosa c’è da sapere

Il successo è praticamente immediato e iniziano le sue collaborazioni: inizia a realizzare vignette per il quotidiano Liberazione e il settimanale d’informazione Internazionale. Avvia anche una collaborazione con la Coniglio Editore. Esce nel 2009 il suo primo libro a fumetti, Le [di]visioni imperfette, a cui segue la rivista mensile Il Canemucco. Della rivista sono previste sei uscite, ma ne escono solo quattro numeri. Dal mese di settembre 2010 pubblica una vignetta pressoché quotidiana, sul sito Il Post. Una raccolta delle migliori vignette viene stampata nell’ottobre 2011 dalla BAO Publishing con il titolo Post Coitum – Satire di un Tardo Impero.

Nello stesso periodo, il suo destino si incrocia con quello del collega più giovane Zerocalcare, del quale produce ‘La profezia dell’armadillo’. Per BAO escono anche Ladolescenza e Se muori siamo pari. Nel 2012, esce The Full Monti per Rizzoli, che pubblica anche Inferno – La Commedia del potere, scritto da Tommaso Cerno e da Makkox illustrato. Da lì a poco inizia il sodalizio con Diego Bianchi, in arte Zoro, prima come ospite fisso nella trasmissione di Rai 3 Gazebo, di cui è anche autore, poi a partire dal 29 settembre 2017 come spalla del conduttore nella trasmissione Propaganda Live, in onda su LA7. Tra le altre collaborazioni, quelle con L’Espresso, Il Foglio e Il Post.