Giuseppe muore a 38 anni: “Coronavirus forse preso riportando a casa il corpo del fratello morto”

Le brutte notizie per Coronavirus continuano a diffondersi a macchia d’olio: due fratelli non ce l’hanno fatta a distanza di poche settimane, la vicenda 

Coronavirus fratello

Il Coronavirus non allenta la presa, anzi provoca ancora numerose tragedie in giro per l’Italia. Una famiglia ha visto perdere due fratelli nel giro di poche ore. Si tratta di Giuseppe Larotonda, 38enne vigile urbano di Rapolla, servizio a Melfi, che è diventata la più giovane vittima di coronavirus in Basilicata. Tutto sarebbe potuto partire dal mese scorso quando si era recato a Parma, insieme alla sorella, per la salma di suo fratello minore colpito da fibrosi cistica. Così Giuseppe, per tutti Pino, si trovava ricoverato da due settimane nel reparto di terapia intensiva a Potenza.

Leggi anche –> Coronavirus news | morto un bambino | era un neonato di 6 settimane

Se vuoi seguire tutte le ultime notizie selezionate dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Giuseppe addio, anche la sorella positiva al Coronavirus

Attualmente anche la sorella di Giuseppe è risultata positiva al coronavirus e si trova ricoverata in ospedale. Il ragazzo non aveva patologie pregresse ed era uno sportivo: da pochi mesi era diventato anche padre di una bambina. Era molto attivo anche in politica visto anche l’annuncio di volersi candidare a segretario regionale del Pd.