Home News Coronavirus Cina | di nuovo brutte notizie | intera contea in quarantena

Coronavirus Cina | di nuovo brutte notizie | intera contea in quarantena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:00
CONDIVIDI

La situazione Coronavirus Cina sembrava volgere finalmente per il meglio. Nelle ultime ore però si è reso necessario di nuovo un rigido provvedimento.

Coronavirus Cina
Di nuovo brutte notizie nell’ambito delle news Coronavirus Cina FOTO Getty Images

Da qualche giorno erano giunti aggiornamenti incoraggianti sulla situazione Coronavirus dalla Cina. A Wuhan, dove questo incubo che ha investito il mondo intero nel giro di qualche mese era iniziato a dicembre 2019, i primi treni in entrata hanno fatto il loro ingresso in città.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia, ex vincitrice del Grande Fratello combatte con la malattia

Ci sono ancora delle imposizioni governative necessarie da rispettare. Ad esempio chi entra nella megalopoli (Wuhan conta oltre 11 milioni di abitanti, n.d.r.) non potrà più uscire fino a nuovo avviso. Ed alcune aree sono ancora sottoposte a quarantena. Ma qualche segnale di ripresa c’era stato. Adesso però arriva un aggiornamento non certo positivo. riguarda la chiusura totale di una zona che sorge in prossimità della provincia dell’Hubei, che ha per capoluogo proprio Wuhan. In tale contea c’è stato un aumento dei contagi anomalo, in controtendenza con i numeri degli ultimi giorni che in Cina parlano di zero contagi interni, e di qualche decina ogni 24 ore tra coloro che giungono quotidianamente dall’estero.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Bergamo | Cristina Parodi | “Qui niente canti solo pianti”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus Cina, la contea di Jia di nuovo chiusa per rischio di contagi di ritorno

La contea in questione è quella di Jia, situata nella provincia dell’Henan, attigua a quella dell’Hubei. L’intera area è posta sotto stretta quarantena nel tentativo di scongiurare qualsiasi possibilità che in quella parte di Cina il Coronavirus possa tornare a manifestarsi con una ondata di ritorno. Un rischio purtroppo ancora possibile. La zona consta di circa 600mila residenti. Anche lì, come da noi in tutta Italia, c’è bisogno di permessi speciali da compilare adeguatamente per uscire di casa. E ci sono rigide strutture di isolamento sociale da dovere rispettare. Inoltre sono previsti anche controlli della temperatura corporea e solleciti ad utilizzare le mascherine. Alcuni giornali del posto riferiscono di pressioni da parte di certi politici nel voler fare ripartire l’economia. Anche a Honk Kong c’è stata una seconda quarantena totale dopo un nuovo aumento di infetti.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Giuseppe Conte conferenza stampa | “Misure fino al 13 aprile”