Home News Ragazza muore a 26 anni di Coronavirus: aveva fatto da poco il...

Ragazza muore a 26 anni di Coronavirus: aveva fatto da poco il compleanno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:57
CONDIVIDI

Una ragazza di appena 26 anni è morta di arresto cardiaco dopo aver contratto il Coronavirus: pare non avesse sviluppato alcun sintomo del contagio.

Jayne Lowry si è aggiunta alla lista delle vittime di coronavirus domenica mattina. Questa ragazza originaria e residente a Preston, Lancashire, lavorava da 3 anni come pet sitter ed aveva compiuto da pochi giorni 26 anni. Solo successivamente al suo decesso si è scoperto che aveva contratto il Covid-19, nei giorni precedenti, infatti, non aveva sviluppato i sintomi classici della malattia.

Leggi anche ->Mamma, papà e due figli: tutti morti per Coronavirus a Voghera

Secondo quanto rivelato dalla madre ai tabloid britannici, Jayne si è sentita male all’improvviso. La ragazza è caduta per terra ed è andata in arresto cardiaco. I familiari presenti hanno cercato di rianimarla e nel frattempo uno di loro ha chiamato l’ambulanza. I paramedici hanno lottato per tenera in vita e sono riusciti a ristabilirla e portarla in ospedale. Il giorno successivo, però, la 26enne è morta.

Leggi anche ->Mamma 33enne cade dal balcone e muore: lascia 4 figli disperati

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ragazza muore di arresto cardiaco, si scopre che era affetta da Coronavirus

Secondo quanto spiegato dal ‘Mirror‘, Jayne due settimane prima aveva partecipato ad una mostra canina. Nello stesso articolo vengono riportate le parole di dolore della madre, la quale scrive: “Perché questa cosa devastante è successa, noi abbiamo potuto semplicemente aspettare e vedere. Sarà per sempre nei nostri cuori e ci mancherà estremamente. Proteggete la vostra comunità dal Covid-19”.

Ad esprimere il proprio cordoglio è stato anche il fidanzato, il quale è stato con Jayne per ben 8 anni: “Abbiamo perso la persona più amorevole del mondo. Io darei qualsiasi cosa per poterti riabbracciare un’ultima volta. Le nostre passeggiate a distanza nel parco non erano sufficienti”. Infine il padre ha scritto: “Covid-19 non contagia solo gli anziani. Non ha rispetto di età e genere”.