Raffaele muore a 42 anni, la famiglia furiosa: “Non è stato soccorso in tempo”

0
4

Muore il giovane Raffaele a soli 42 anni di Coronavirus, dopo che era stato ricoverato. Secondo la sua famiglia non è stato soccorso in tempo, non come avrebbero dovuto fare.

Covid 19 Italia

Raffaele era malato da giorni, ma nessuno si è occupato di lui. Questa la denuncia sporta dalla sua famiglia, che racconta la sua storia a Il Mattino. Secondo coloro che gli volevano bene, Raffaele Parisi non sarebbe stato soccorso in tempo e in modo adeguato e sarebbe morto a causa del Coronavirus, ma ancora si attendono i risultati.

Leggi anche -> Coronavirus sintomi | alla loro scomparsa si è contagiosi per altri 8 giorni

Di 42 anni, Raffaele Parisi era un impiegato alle Poste e circa 10 giorni fa a iniziato a presentare i primi sintomi, tra cui febbre e vomito. Sua sorella ha raccontato che la sua famiglia aveva consultato il medico di base, che aveva fornito una cura, inefficace. Il passo successivo è stato contattare il 118 facendo diverse chiamate agli operatori che, però, secondo la famiglia hanno sottovalutato la gravità della situazione. Alla fine le condizioni dell’uomo sono peggiorate al punto tale da diventare critiche e necessitare il ricovero in ospedale, dove è morto 3 giorni dopo.

Leggi anche -> Morta bambina di 12 anni di Coronavirus: più giovane vittima in Europa

Raffaele lascia moglie e figli, che sono in casa in isolamento preventivo. Al paziente è stato effettuato il test per il Coronavirus e si attende il responso per determinare se la natura della morte deriva dal Covid-19 o meno. La famiglia sostiene la cattiva gestione del caso e l’inefficienza del personale medico ed è pronta a sporgere denuncia.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Covid 19 Italia