Covid-19, le misure messe in atto dal governo hanno salvato 40.000 vite

0
4

Secondo uno studio dell’Imperial College di Londra, le misure messe in atto dal governo italiano per contrastare il Covid-19, hanno salvato molte vite.

Si parla, anche giustamente, in questi giorni degli sforzi eroici messi in campo dal personale sanitario per salvare le persone che finiscono in terapia intensiva. Grazie a queste persone in Italia sono guariti 14.600 pazienti (dato aggiornato a ieri) e molti altri potranno farlo nelle prossime settimane. In questi giorni si sta abbassando anche la curva dei contagi ed il fattore R0 (numero di persone contagiate per singolo infetto) è sceso ad 1 dal 2,4 iniziale. Tale decremento è stato possibile grazie alle misure messe in atto dal governo per contenere il contagio.

Leggi anche ->Morta bambina di 12 anni di Coronavirus: più giovane vittima in Europa

Analizzato solo attraverso questi pochi dati è difficile quantificare il numero di persone che si sono salvate grazie alla quarantena. C’è però chi lo ha fatto per noi, pubblicando uno studio statistico che stima il numero di persone che si sono salvate grazie allo sforzo fatto da tutti gli altri italiani. Lo studio in realtà, mostra il dato relativo a tutta l’Europa ed è stato compiuto dagli esperti dell’Imperial College di Londra. I risultati sono stati riportati in Italia dal sito ‘Medical Facts’.

Leggi anche ->Coronavirus sintomi | alla loro scomparsa si è contagiosi per altri 8 giorni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le misure del governo hanno salvato 40.000 persone?

I dati ottenuti dai ricercatori sono impressionanti. In Europa, grazie al lockdown di 11 Paesi, sarebbero state salvate 60.000 persone. Si tratta di una stima al ribasso, poiché secondo i dati più ottimistici ottenuti, sarebbero addirittura 120.000 le vite messe al sicuro dalla quarantena. Il dato più impressionante, però, riguarda il nostro Paese. Se ci sia attiene alle stime al ribasso, delle 60.000 vite salvate 40.000 sarebbero solamente quelle dei nostri conterranei. Un dato che salirebbe addirittura ad 80.000 qualora si prendessero come riferimento gli ottimistici 120.000.