Home News Covid 19 Emilia Romagna | lo strano caso di Ferrara e provincia...

Covid 19 Emilia Romagna | lo strano caso di Ferrara e provincia | “È immune”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:32
CONDIVIDI

Si riscontra una anomalia, per quanto piacevole, in merito alla situazione Covid 19 Emilia Romagna. Riguarda il territorio di Ferrara e dintorni.

Covid 19 Emilia Romagna
Una strana situazione per l’ambito Covid 19 Emilia Romagna Foto dal web

Desta curiosità la situazione Covid 19 Emilia Romagna a Ferrara e provincia. Infatti nell’area estense si riscontra una particolare anomalia in merito al numero dei contagi da Coronavirus, che in quella specifica zona risultano essere più bassi che nel resto della regione.

LEGGI ANCHE –> Ragazza muore a 26 anni di Coronavirus: aveva festeggiato da poco il compleanno

Ad esempio molto colpiti sono il Piacentino ed il Bolognese. Ma a Ferrara e provincia c’è un bassissimo numero di contagi, come confermato anche dal commissario ‘ad acta’, Sergio Venturi: “È come se ci fosse una resistenza naturale all’infezione da Covid 19 in questa zona dell’Emilia Romagna. È un qualcosa che dovremo studiare perché potrebbe fornirci informazioni utili anche per i cittadini di altre parti d’Italia”. Quanto sta avvenendo ha già spinto le autorità competenti ad approfondire il discorso una volta che l’emergenza Coronavirus finirà.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> “Il paziente 1 non è Mattia”: rivelazioni choc sul primo caso di Coronavirus

Covid 19 Emilia Romagna, l’anomala ‘resistenza’ di Ferrara e provincia

Nel frattempo è possibile soltanto effettuare delle ipotesi. Lo stesso Venturi prova a proporre qualche spiegazione. “Magari influisce il fatto che il territorio di Ferrara fosse zona malarica o perché c’era la talassemia. Ma è una domanda che bisogna porsi. Il Coronavirus ha dei confini quasi fisici, con Parma che ha 75 servizi in ambulanza contro i soli 12 di Ferrara solo 12. La maggior parte dei pochi casi riscontrati entro il territorio riguardano o la città oppure la zona che confina con la provincia di Bologna. Per il resto è come se gran parte dell’area estense fosse preservata. E francamente mi fa molto piacere per la gente che vive lì sapere che può godere di un qualche tipo di protezione, anche se ad oggi il fatto è inspiegabile”.

LEGGI ANCHE –> Lodi e Bergamo frenano il Coronavirus: “Interventi di soccorso giù del 50%”