Home News Contagio in Italia, i veri numeri mettono paura: 6 milioni di persone...

Contagio in Italia, i veri numeri mettono paura: 6 milioni di persone infettate

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:33
CONDIVIDI

Stando ai risultati di uno studio dell’Imperial College, in Italia il numero di persone infettate si aggirerebbe sui 6 milioni.

Ogni giorno, intorno alle 18:00, la Protezione Civile condivide i dati della crisi sanitaria. Ogni giorno tutti gli italiani sperano di sentire da Borrelli dei numeri che possano dare speranza. Non siamo giunti ancora ad un punto tale da poter smettere di temere, ma ieri qualche indicazione positiva l’abbiamo avuta. Sì perché il numero di nuovi positivi, nonostante quello dei tamponi analizzati sia stato inferiore (23 mila contro i 30 mila dei giorni precedenti), è sceso a 1.648 dai 3.815 del giorno precedente.

Leggi anche ->“Il paziente 1 non è Mattia”: rivelazioni choc sul primo caso di Coronavirus

Il dato ancora più positivo in realtà è quello riguardante il numero dei guariti: ieri sono stati dimessi 1.590 pazienti (il numero più alto da quando è iniziata l’epidemia). I dati negativi permangono e riguardano il numero di decessi, salito ad un totale di 11.591, con un incremento giornaliero di 812 vittime (il giorno prima erano stati 756). Poi c’è il totale dei contagiati che ieri ha superato quota 100.000, attestandosi al secondo posto a livello mondiale per numero: solo negli Stati Uniti ci sono numeri più alti.

Leggi anche ->Coronavirus Italia, il 16 maggio avremo zero contagi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Contagio Italia: il numero effettivo di infettati è di 6 milioni di persone?

Stando a quanto riportato da Roberto Burioni sul suo ‘Medical Facts’il numero dei contagiati sarebbe ben più alto di quello ufficiale. Tale indicazione era emersa già qualche giorno fa quando si parlava di “casi sommersi” in Lombardia, con Borrelli che riteneva possibile che ci fosse un numero di positivi 10 volte superiore a quello riportato nei dati ufficiali. Il numero a cui fa riferimento il virologo, però, è decisamente più alto di quello della precedente stima e arriverebbe fino a 60 volte il numero dei contagiati ufficiali.

Burioni riporta semplicemente i dati di uno studio condotto dai ricercatori dell’Imperial College di Londra. Secondo gli esperti britannici il contagio in Italia avrebbe colpito circa il 9,8% della popolazione, ovvero circa 6 milioni di persone. Un dato che spaventa, ma che potrebbe anche stare ad indicare un tasso di mortalità decisamente più basso rispetto a quello indicato.