Home News Giovane infermiera accoltellata a morte per strada: “Urla disperate”

Giovane infermiera accoltellata a morte per strada: “Urla disperate”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:55
CONDIVIDI

Victoria Woodhall, infermiera inglese di 31 anni, è stata accoltellata a morte a pochi metri casa sua domenica scorsa a Barnsley, nel South Yorkshire. 

Una giovane infermiera di 31 anni e madre di tre figli, Victoria Woodhall, è stata uccisa a coltellate fuori dalla sua casa a Barnsley, nel South Yorkshire, nel pomeriggio di domenica scorsa. Il dramma si è consumato intorno alle 17:00: i vicini hanno sentito le urla disperate della poveretta per la quale, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Diversi passanti hanno assistito all’agghiacciante scena, ma il killer è riuscito comunque a fuggire. Poco dopo però la Polizia ha arrestato un uomo di 40 anni con l’accusa di omicidio.

Leggi anche –> Omicidio Megan Newton, 19enne in carcere: “L’ha stuprata e accoltellata” 

Se vuoi seguire tutte le ultime notizie selezionate dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Il triste destino dell’infermiera madre di tre figli

Victoria si era presa un paio di giorni di ferie per stare con la figlia maggiore, che domani compie 13 anni. Il padre, Gareth Cowley, 33 anni, ha raccontato di averla vista poche ore prima che morisse. “Mia figlia è stata con me durante la settimana a causa del Coronavirus, visto che Victoria lavorava in ospedale – ha detto -. Victoria era venuta ieri a trovarla e portarle dei vestiti puliti, io e lei a abbiamo fatto due chiacchiere fuori casa”.

Cowley, che è stato sposato con Victoria per sette anni, ha inoltre rivelato di aver “provato a mandare un messaggio a Victoria verso le 17:15, ma poi mia figlia ha ricevuto una telefonata sul cellulare da un vicino di casa dicendo che sua madre era stata accoltellata strada e giaceva morta a terra”. “Mia figlia ora è a pezzi” ha aggiunto. Lo stesso Cowley ha descritto Victoria come “una mamma meravigliosa e amorevole per nostra figlia. Ho sempre avuto il massimo rispetto per lei”. Un vicino di casa, che preferisce non essere identificato, gli fa eco: “Mi dispiace tanto per i bambini. Hanno perso una mamma adorabile”.

EDS