Home News Infermiera denuncia choc: “Scegliamo ogni giorno chi salvare e chi no”

Infermiera denuncia choc: “Scegliamo ogni giorno chi salvare e chi no”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:05
CONDIVIDI

Il noto giornalista Gabriele Parpiglia ha riportato la testimonianza di un’infermiera che denuncia la mancanza di materiale di protezione e la necessità di scegliere chi salvare.

In questi giorni abbiamo purtroppo ascoltato voci di dolore, urla di aiuto e disperazione che si levano da quasi ogni città d’Italia. Il Coronavirus ha portato uno stato d’emergenza vero e proprio in cui il numero di decessi giornaliero è aumentato a dismisura. La realtà è purtroppo quella di un’Italia allo stremo, che quotidianamente spera di ricevere notizie certe sulla fine di questa pandemia. Tra i tanti decessi giornalieri ci sono storie di vita, persone che hanno avuto un peso specifico all’interno delle loro cerchie, persone per cui ci sono famiglie intere che piangono.

Leggi anche ->Morto tassista, ha preso il Coronavirus tramite i soldi di un cliente

Immersi fino al collo in questo dramma di proporzioni immani ci sono medici e infermieri. Abituati a combattere giornalmente con la morte, questi professionisti sanno che gli toccherà vedere un paziente che non riesce a guarire. Questa eventualità, però, solitamente si verifica a distanza di tempo. In questo momento, negli ospedali che affrontano la crisi muoiono decine di persone ogni giorno.

Leggi anche ->Covid 19 Italia | Pregliasco | “Il Coronavirus si sposterà al Sud”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Infermiera denuncia: “Costretti a scegliere chi salvare”


Proprio dal contesto ospedaliero emerge una testimonianza choc. A riportarla su Instagram è il giornalista Gabriele Parpiglia. Nel post specifica che la donna non vuole condividere il proprio nome per evitare problematiche lavorative. Ecco cosa racconta Parpiglia come introduzione di una testimonianza audio: “Laura, INFERMIERA, con nome di fantasia (ha chiesto l’anonimato per paura di perdere il lavoro), vede le vite che si spengono tra le sue mani. Non ha tamponi, mascherine e materiale necessario, insieme con i suoi colleghi , per tutelarsi. Per questo ha allontanato anche i suoi figli. Racconta di come siano obbligati ogni giorno a scegliere chi salvare , chi far restare in vita e chi no e denuncia la SANITÀ ! Io non ho più parole. Davvero. Fate girare, se potete. LE SUE ACCUSE SONO GRAVISSIME. LE SUE ACCUSE SONO VERISSIME, DOLOROSISSIME” .

Covid 19 Italia