Covid 19 Italia | ragazza positiva torna a casa dal Nord ad Acerra | è rivolta

0
3

Una giovane positiva al Covid 19 Italia fa rientro a casa dal Nord Italia, scoprendo solo dopo tre settimane di essere affetta da Coronavirus.

Covid 19 Italia
Scopre di essere positiva al Covid 19 Italia e lo scopre solo dopo 20 giorni Foto dal web

Una donna affetta da Coronavirus viene denunciata dal sindaco della località dove vive. Questo controverso caso di Covid 19 Italia vede protagonista la donna in questione, arrivata dal Nord Italia – dove vive e lavora – ad Acerra, luogo di sua provenienza situato in provincia di Napoli.

LEGGI ANCHE –> Buoni spesa | come funzionano e chi può farne richiesta

Lei ha scoperto però di essere positiva dopo 20 giorni dal viaggio. Il sindaco intanto su Facebook fa nomi e cognomi anche di altri due cittadini oltre che il suo, con il risultato che il quartiere dove vive la ragazza è ora in rivolta, addirittura con del cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti rovesciati in strada. Si è anche formato un drappello di persone che invocavano a gran voce di essere tutelate. E non è mancato qualcuno che ha chiesto anche che la ragazza giunta dal nord venga allontanata. Quest’ultima, pur essendo positiva, è asintomatica.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Infermiera denuncia choc: “Scegliamo ogni giorno chi salvare e chi no”

Covid 19 Italia, il sindaco: “Abbiamo un nuovo caso di positività, è una ragazza”

Su Facebook lei fa sapere di avere agito a norma di legge e fa sapere di volere denunciare il sindaco per diffamazione. Poi recede da questo proposito e lo cancella. La giovane fa sapere che “il sindaco non è stato correttamente informato. Lavoravo a Livigno, in provincia di Sondrio, ma lo scorso 9 marzo sono tornata ad Acerra, informando vigili e medico curante. E sono sempre rimasta a casa, senza mai uscire dalla mia stanza. Nel frattempo avevo richiesto più volte il tampone e finalmente mercoledì 25 me lo hanno concesso, facendolo anche a mio padre. Così ho scoperto di essere positiva, anche se senza sintomi”.

LEGGI ANCHE –> Morto tassista, ha preso il Coronavirus tramite i soldi di un cliente

Lei assicura: “Ho sempre rispettato le regole”

Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri, aveva scritto: “Abbiamo un altro caso di Covid 19 Italia ad Acerra. Una ragazza tornata dal nord in città il 9 marzo, solo oggi 29 marzo questa persona ha saputo che è positiva al coronavirus”. E poi aggiunge: “Vi faccio un esempio, se questa persona per 20 giorni non ha rispettato rigorosamente la quarantena ha incontrato altre persone, che a loro volta hanno incontrato altri. Insomma basta un’unica persona che non rispetta le regole che si verifica il contagio incontrollato del territorio, vanificando tutto ciò che stiamo facendo per arginare il diffondersi dell’epidemia”.

Dovete restare in casa. Questo è il momento di stare isolati. Se non c’è una coscienza civica e il rispetto della legge, non si arriverà lontani. Questi comportamenti irresponsabili non sono più tollerati. Questa è l’unica soluzione per limitare i danni”. Lei però assicura di essersi comportata correttamente e scrive: “Vi chiedo di non allarmarvi, di avere solidarietà, io ho seguito tutte le cautele del caso, state tranquilli che continuerò a farlo”.

LEGGI ANCHE –> Covid 19 Italia | Pregliasco | “Il Coronavirus si sposterà al Sud”