Home News Coronavirus, arrestato figlio di Caniggia: “Ha violato 2 volte la quarantena”

Coronavirus, arrestato figlio di Caniggia: “Ha violato 2 volte la quarantena”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:32
CONDIVIDI

Arrestato il figlio 27enne di Claudio Caniggia in Argentina: “Ha violato 2 volte la quarantena imposta nel Paese per il Coronavirus”.

(screenshot video)

Finisce nei guai uno dei figli di Claudio Caniggia, attaccante dell’Argentina che punì l’Italia ai Mondiali 1990 in semifinale ed ex giocatore di diversi club di Serie A.

Leggi anche –> Claudio Caniggia, chi è: età, carriera, guai giudiziari, vita privata

Infatti, le norme di contenimento imposte in tutto il mondo sono particolarmente dure in Argentina, dove Alexander Caniggia, figlio dell’attaccante noto anche per i suoi trascorsi burrascosi e le accuse di uso di cocaina, vive.

Leggi anche –> Coronavirus, fioccano le denunce: 29 “evadono” dalla quarantena

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il figlio di Caniggia nei guai: violata quarantena da Coronavirus

(Twitter)

Caniggia jr. è stato arrestato mentre cercava di passare inosservato ad un pedaggio di Hudson. A quanto pare, non avrebbe avuto alcun permesso di circolare. Peraltro, è risultato recidivo: infatti, era la seconda volta in appena 24 ore che veniva fermato per aver violato le norme di contenimento Covid-19 previste dallo Stato argentino. Lo ha riferito il giornalista Mauro Szeta via Twitter.

Alexander Caniggia, 27 anni, si trovava con la sua ragazza, la messicana Macarena Herrera. Entrambi sono finiti ai domiciliari in abitazioni differenti. Il figlio dell’attaccante è noto in Italia per aver partecipato ad alcune trasmissioni televisive in compagnia della madre. Durissimi i commenti della stampa argentina, che ha appunto sottolineato il “comportamento recidivo” del giovane.

Claudio Caniggia