Buoni spesa | come funzionano e chi può farne richiesta

0
2

I buoni spesa annunciati dal premier Conte per le famiglie indigenti saranno effettivi tra breve. Fanno parte del capitale da 400 milioni di euro annunciato qualche giorno fa.

buoni spesa
Come funzionano i buoni spesa derivanti dai 400 milioni annunciati dal Governo Foto dal web

Il governatore dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, parla delle recenti mosse del Governo Conte. “Ha stanziato ulteriori 400 milioni a sostegno delle famiglie italiane, al di là dei provvedimenti iniziali previsti nel decreto Salva Italia”.

LEGGI ANCHE –> Infermiera denuncia choc: “Scegliamo ogni giorno chi salvare e chi no”

“Questi altri soldi serviranno per fare la spesa e sono destinati alle famiglie che non hanno possibilità economiche, e che magari versavano in questa situazione anche prima che la emergenza sanitaria Covid 19 Italia bloccasse l’economia. Si tratta di un buono spesa che andrà quindi ad interessare solo una certa fascia della popolazione, probabilmente anche chi già gode del Reddito di cittadinanza dovrebbe essere escluso da ciò in quanto già beneficiario di un sussidio statale”.

 

LEGGI ANCHE –> Morto tassista, ha preso il Coronavirus tramite i soldi di un cliente

Buoni spesa, come funzionano

Oltre a questi 400 milioni ci sono poi altri 4,3 miliardi di euro come fondi maturati dai Comuni tramite restituzione della quota-parte che fa riferimento al pagamento delle imposte locali, quali Imu e Tasi. Il Governo sa bene che in tanti hanno difficoltà a fare la spesa, specie dopo 3 settimane di lockdown. Questi soldi verranno suddivisi agli 8mila Comuni italiani tenendo presente il numero di abitanti. Nello specifico dei 400 milioni in buoni spesa, il presidente dell’Anci, Antonio Decaro (sindaco di Bari, n.d.r.) fa sapere che verranno impiegati “algoritmi precisi per stabilire chi ne avrà diritto”. Questi buoni funzioneranno tramite distribuzione dei servizi sociali o dei banchi alimentari. Alcuni volontari faranno poi la spesa per le persone impossibilitate a muoversi, come anziani ed infermi, e la recapiteranno loro a casa”. Si andrà dai 25 ai 50 euro a famiglia in media.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Covid 19 Italia | Pregliasco | “Il Coronavirus si sposterà al Sud”

A breve la lista dei punti vendita che accetteranno i buoni

Poi c’è la questione dei 600 euro che l’Inps erogherà per quei lavoratori indipendenti, titolari di partita Iva. La domanda può essere inoltrata sul sito dell’Inps dal prossimo 1° aprile usando il Pin in dotazione ai contribuenti iscritti alla gestione separata. Poi ogni Comune si doterà, a partire da questi giorni, di uno speciale sportello telefonico tramite il quale recapitare richieste di aiuto dagli indigenti per ottenere il buono spesa previsto. I beneficiari saranno i soggetti privi di qualunque altro sussidio e più esposti a rischio epidemiologico. “E per nucleo familiare è assegnato una tantum un riparto pari a 300 euro”. Prossimamente ciascun Comune renderà infine nota la lista dei punti vendita dove tali buoni spesa saranno accettati”.

LEGGI ANCHE –> Covid 19 Italia | in Lombardia “passato il picco” ma tanti i morti tra i medici