L’annuncio di Burioni, un vecchio farmaco può salvarci dal Coronavirus

0
8

Attraverso il suo sito d’informazioni Burioni annuncia che ci sarebbe un vecchio farmaco che ha il potenziale giusto per contrastare il Coronavirus.

Burioni CoronavirusSin da quando il Coronavirus ha fatto il suo primo ingresso in Italia, con la coppia di turisti cinesi a Roma, Burioni ha richiesto al governo una chiusura totale. Nei primi giorni il noto virologo chiedeva il blocco degli arrivi dalla Cina, successivamente quello delle attività quando il caso di Codogno aveva chiarito a tutti che la pandemia si era diffusa anche nel nostro Paese. Burioni ha anche contestato gli annunci iniziali, nei quali si diceva che la malattia era pericolosa per gli anziani e per chi aveva malattie pregresse, ma difficilmente colpiva chi era giovane ed in buono stato di salute.

Leggi anche ->Burioni sul Coronavirus | “Se continuiamo ad uscire altro che estate”

Insomma il virologo ha dimostrato (sebbene il suo stile di comunicazione possa essere criticato) che sulla diffusione e sugli effetti di questo Covid-19 ci ha visto più lungo di altri. Adesso il virologo ci parla di una speranza, di un farmaco utilizzato per la malaria che ha dato degli ottimi risultati in laboratorio e che, se dimostrasse la medesima efficacia in test clinici, potrebbe divenire un’importante risorsa sopratutto per i medici che combatto in prima linea contro il Coronavirus.

Leggi anche ->Coronavirus Italia | Burioni sfida Borrelli | “Questa malattia uccide”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Burioni illustra i risultati del test sul Plaquenil

Attraverso il proprio sito d’informazione scientifica – Medical Facts– Burioni spiega i risultati di un test di laboratorio effettuato sull’efficacia del Plaquenil, farmaco utilizzato da 70 anni per la Malaria. I ricercatori hanno testato l’efficacia del medicinale in tre differenti situazioni: dopo che la cellula è stata infettata, prima che la cellula venisse infettata, ed in entrambe le prime due situazioni.

Aiutandosi con delle immagini comparative, Burioni spiega che l’effetto significativo è stato raggiunto con la somministrazione del Plaquenil prima e dopo l’infezione. L’uso continuativo del medicinale sembra dare garanzie come schermo dall’infezione. Ovviamente prima di poter dire che funziona, bisogna effettuare un test clinico sulle persone, ma il risultato del test a livello cellulare ha dato un ottimo esito.