Home News Piero Chiambretti, un’amica rompe il silenzio: “Combatte in ospedale”

Piero Chiambretti, un’amica rompe il silenzio: “Combatte in ospedale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:56
CONDIVIDI

Il noto conduttore Piero Chiambretti è una delle migliaia di persone colpite dal Coronavirus. Una sua amica racconta come se la sta cavando. 

Piero Chiambretti sta ancora combattendo contro il Coronavirus. Il noto comico e conduttore di Cr4 la Repubblica delle Donne si trova tuttora in ospedale, al Mauriziano di Torino, dove è ricoverato dallo scorso 17 marzo. Il virus di Wuhan, come noto, non ha lasciato scampo a sua mamma Felicita: un bruttissimo colpo per lui. Per il resto, ad aggiornare sulle sue condizioni di salute ci ha pensato una cara amica, interpellata dal settimanale Di Più.

Leggi anche –> Piero Chiambretti devastato, morta la madre di Coronavirus

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

La battaglia di Piero Chiambretti contro il Coronavirus

“Combatte in ospedale, prego per lui. Mai avrei immaginato che sarebbe stato colpito da questa tragedia”: con queste parole Wilma Ghia, cara amica di Piero Chiambretti, ha commentato a colloquio con Di Più la difficile situazione che sta vivendo il conduttore. Nello stesso ospedale, come accennato, era ricoverata anche mamma Felicita, che però non ce l’ha fatta.

“Se era felice suo figlio, era felice anche lei, che aveva intuito il talento del su ragazzo” ha ricordato Wilma a tale proposito. L’amica del conduttore ha parlato di un vero e proprio dramma nel dramma per Piero Chiambretti, con il dolore per la perdita della mamma che si aggiunge a un nemico – il Coronavirus appunto – così insidioso contro cui lottare: “Aver perso la mamma nello stesso ospedale in cui si trovava ha costituito la disperazione più grande. Non si può accettare. Questo virus è riuscito ad allontanare le persone che non si erano mai separate, come loro”.

Leggi anche –> Piero Chiambretti Coronavirus, il conduttore tv positivo subito ricoverato

Leggi anche –> Chiambretti positivo al Coronavirus, contattate 400 persone da Mediaset

EDS