Home News Usa, muore a 17 anni di Coronavirus: niente cure perché non aveva...

Usa, muore a 17 anni di Coronavirus: niente cure perché non aveva l’assicurazione medica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:25
CONDIVIDI

Un giovane ragazzo americano è morto a causa del Coronavirus, in California. Gli hanno negato il ricovero in ospedale perché non aveva l’assicurazione medica.

A Lancaster, in California, un giovane affetto da Coronavirus ha visto rifiutarsi il ricovero d’urgenza in ospedale. Il ragazzo di 17 anni è, come molti americani, sprovvisto dell’assicurazione sanitaria che è estremamente costosa. Il Sindaco della città, Rex Parris, ha parlato della morte del giovane in un video su YouTube dove afferma che “il venerdì prima della sua morte era in perfetta salute. Mercoledì è morto“.

Leggi anche -> Neonato muore di Coronavirus: è il primo caso al mondo

Una volta pensavamo che COVID-19 non fosse una minaccia per i nostri figli, ma la prima morte nella nostra comunità a causa di questo virus è stata quella di un minore. È fondamentale che la prendiamo sul serio. Non possiamo più far morire bambini a causa di questo virus. Per proteggere i nostri piccoli e la nostra comunità, dobbiamo rimanere a casa il più possibile. I nostri parchi sono chiusi. Le attività non essenziali sono chiuse. Per favore, seguite questi avvertimenti e restate a casa“, così comunica il Sindaco di Lancaster. Lo staff medico della città, infatti, aveva invitato il giovane a recarsi in una struttura pubblica locale. Durante lo spostamento, però, il ragazzo ha subito un arresto cardiaco. Nonostante i paramedici lo hanno rianimato e tenuto in vita per  ore, quando è arrivato in ospedale era ormai troppo tardi per lui. La morte di questo ragazzo non è isolata, sono molti i giovani pazienti che non vengono curati dal Coronavirus anche per la mancanza di cure mediche accessibili senza l’assicurazione medica.

Leggi anche -> Coronavirus, la Spagna piange 5.690 morti: è seconda solo all’Italia

Cure mediche in Italia e Stati Uniti per il Coronavirus

Fortunatamente il nostro è un Paese che consente a tutti di poter ricevere le cure mediche di cui hanno bisogno, nonostante i reparti di terapia intensiva siano sovraccarichi e fatichino ad accogliere nuovi pazienti. Negli Stati Uniti, però, il costo delle assicurazioni sanitarie è talmente elevato da rendere ancora più drammatica la situazione. Ad oggi gli USA hanno superato per morti da Covid-19 sia la Cina che l’Italia, con oltre 80 mila contagiati.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!