Home News Dramma Coronavirus | suicida il ministro tedesco Thomas Schafer

Dramma Coronavirus | suicida il ministro tedesco Thomas Schafer

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:31
CONDIVIDI

Lui era Thomas Schafer, titolare del Ministero del Tesoro nella squadra di governo di Angela Merkel. Per via del Coronavirus si è ucciso.

Thomas Schafer Coronavirus
Dramma Coronavirus Thomas Schafer suicida Foto dal web

Una tragedia direttamente collegata al Coronavirus ha avuto luogo in Germania. L’attuale assessore alle Finanza del governo tedesco, Thomas Schafer, si è ucciso lasciando la moglie e due figli.

LEGGI ANCHE –> Muore a 53 anni senza avere malattie pregresse. Ad ucciderla è stato il Coronavirus

Aveva 54 anni e chi lo conosceva bene riferisce di averlo visto estremamente preoccupato nelle ultime settimane. Infatti Schafer aveva paura che la politica non sarebbe riuscita a fare fronte ai bisogni della popolazione sottoposta a sforzi estremi a causa della epidemia del Covid-19. “Era assillato da questo aspetto”, riferiscono fonti del governo presieduto da Angela Merkel. L’autorevole quotidiano tedesco ‘Bild’ riferisce anche della presenza di una lettera lasciata da Schafer, nella quale il ministro ha spiegato le motivazioni del suo gesto estremo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Allarme della polizia, volantino truffa sul Coronavirus in tutta Italia

Thomas Schafer, la situazione Coronavirus lo stava assillando

La scoperta del corpo risale alla mattina di sabato 28 marzo, lungo i binari della tratta ferroviaria che passa nei pressi della località di Hocheim. Thomas Schafer era designato ad assumere la presidenza della regione dell’Assia. Di quanto successo parla Volker Bouffier, colui che avrebbe dovuto completare questo passaggio di consegne cedendogli il proprio ruolo. “La morte di Schaefer ha scioccato tutta la Germania. Il suo è un gesto inatteso e dobbiamo tutti superare questa sciagura. Lui si preoccupava moltissimo che non si sarebbe riusciti a venire incontro alle enormi aspettative di aiuto della popolazione. Era una angoscia che lo assillava”.

LEGGI ANCHE –> Pavia, 16 vittime di Coronavirus in una casa di riposo: nessun tampone effettuato

Un problema troppo grande da affrontare

Nel corso di un discorso tenuto nel parlamento del Land locale, Schafer aveva parlato della epidemia di Coronavirus come di “sfida del secolo”, dimostrando di sentire in maniera forte il problema. Lui era un profondo conoscitore dell’economia non solo per quanto concerne la situazione tedesca ma anche per quella europea. Questo suo atto sembra comunicare l’impossibilità di potere fare a sufficienza per aiutare aziende e lavoratori che hanno già perso o che perderanno il lavoro nei prossimi mesi. Tutta colpa della pandemia in atto in tutto il mondo, che inevitabilmente si porta appresso una situazione di recessione.