Home News Vaccino per il Covid-19 sintetizzato a Pomezia, verrà sperimentato in Uk

Vaccino per il Covid-19 sintetizzato a Pomezia, verrà sperimentato in Uk

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:01
CONDIVIDI

In un laboratorio di Pomezia i ricercatori sono riusciti a sintetizzare un vaccino contro il Covid-19, adesso inizia la fase di sperimentazione.

Sin da quando la diffusione del Coronavirus in Cina è diventata allarmante, gruppi di ricercatori in tutto il mondo lavorano senza sosta per la creazione di un virus che possa essere efficace per tutti. Sappiamo che i lavori procedono speditamente in Israele, dove è stata già avviata la sperimentazione sugli animali e dove già da aprile potrebbe cominciare quella sugli esseri umani. In Inghilterra e negli Stati Uniti altre equipe di scienziati si trovano allo stesso stadio di ricerca dei colleghi israeliani. Il vaccino al momento più avanzato è quello cinese, lì è già iniziata la sperimentazione su un centinaio di pazienti in buona salute.

Leggi anche ->Coronavirus vaccino | l’Aifa | “Serviranno almeno 2 anni”

Visto che ci troviamo ancora dinnanzi ad una fase sperimentale, è presto per dire che sia stato trovato il vaccino realmente efficace. Prima è necessario osservare i risultati sul test effettuato sugli esseri umani sani, quindi sarà necessario effettuare un altro test su una più ampia gamma di pazienti. L’agenzia italiana del farmaco ha spiegato che le tempistiche per avere pronto il vaccino si attestano tra l’anno ed i due anni.

Leggi anche ->Coronavirus, primo vaccino testato negli Usa su una cavia umana

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Sintetizzato un vaccino per il Covid-19 a Pomezia

Una nuova speranza nella lotta del Coronavirus è giunta da Pomezia, alle porte di Roma. Un’equipe di ricercatori è infatti riuscita a sintetizzare un vaccino contro il Covid-19 che sembra dare ottimi risultati in vitro. Gli studiosi hanno già avviato la produzione e presto invieranno una serie di flaconi in Gran Bretagna dove si procederà alla sperimentazione. A spiegare cosa caratterizza questo vaccino è stato il Professor Piero Di Lorenzo, presidente della società di ricerca farmaceutica Irbm. Il vaccino è stato creato dall’unione di quello per il Coronavirus che vanta da 15 anni lo Jenner Institute e quello per l’Adenovirus, di proprietà dello stesso laboratorio italiano che già da 5 anni ha in possesso il vaccino per l’Ebola.

Lo stesso Di Lorenzo spiega che è stata isolata la proteina spike ed è stata inserita in un ceppo di coronavirus depotenziato in laboratorio. La speranza è che l’introduzione del virus depotenziato permetta all’organismo di creare degli anticorpi che si attivino quando il Covid-19 aggredisce il corpo.