Home News Ragazzo non rispetta l’obbligo di quarantena e infetta 11 persone

Ragazzo non rispetta l’obbligo di quarantena e infetta 11 persone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04
CONDIVIDI

Un ragazzo di 24 anni non ha rispettato l’obbligo di quarantena ed ha infettato 11 persone partecipando ad una festa di compleanno.

Eric Torales, ragazzo argentino di 24 anni, rischia una condanna a 15 anni di carcere per aver violato l’obbligo di quarantena ed aver infettato 11 persone con il Coronavirus. Il giovane era tornato a Buenos Aires dagli Stati Uniti il 13 marzo ed il giorno dopo si era recato alla festa di compleanno di una conoscente dove c’erano circa 100 invitati tra amici e parenti. Lo stesso giorno il governo argentino aveva approvato una legge che obbligava i cittadini di ritorno da nazioni in cui si è diffuso il Covid-19 ad auto isolarsi per 14 giorni.

Leggi anche ->Padre 27enne muore di Coronavirus 10 giorni dopo la nascita del figlio

Al momento non è chiaro se il ragazzo non fosse a conoscenza del divieto o se, non avendo ancora sviluppato sintomi, avesse deciso di andare ugualmente alla festa. Fatto sta che un paio circa 5 giorni dopo ha cominciato ad accusare difficoltà respiratorie, uno dei sintomi collegati alla pandemia. Eric è stato quindi sottoposto al test ed è risultato positivo. Le sue condizioni nel frattempo si sono aggravate ed è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva.

Leggi anche ->Incidente devastante, Elisabetta muore a 26 anni: doveva lavorare nonostante la quarantena

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ragazzo positivo al Covid infetta 11 persone, rischia 15 anni di carcere

Le condizioni di salute di Torales adesso sono migliorate e questo mercoledì è stato dimesso dall’ospedale, ma posto agli arresti domiciliari. L’inosservanza della quarantena, infatti, ha portato alla diffusione del virus. Ben 11 persone che avevano partecipato al compleanno, compresa la festeggiata (una ragazza di 15 anni), sono state trovate positive al Coronavirus. Altre 20 si trovano sotto osservazione e potrebbero aver preso il Covid-19.

Il ragazzo può uscire di casa solo per andare a fare visite mediche. Intanto gli investigatori lo hanno denunciato per violazione della quarantena. Se condannato il 24 enne potrebbe dover affrontare 15 anni di carcere per aver violato la legge 202 del codice penale.