Home News Padre 27enne muore di Coronavirus 10 giorni dopo la nascita del figlio

Padre 27enne muore di Coronavirus 10 giorni dopo la nascita del figlio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:27
CONDIVIDI

Un padre 27enne è morto a causa della contrazione del Coronavirus, appena 10 giorni dopo aver accolto in casa il suo secondo figlio.

Sono giorni difficili in Europa. Solo questa mattina è giunta dalla Francia la notizia della morte di Julie, 16enne in perfetta salute che ha contratto il Coronavirus ed è morta in poco più di una settimana. Ieri in Italia il Comune di Predappio aveva salutato in modo commosso Andrea, un ragazzo di appena 26 anni. Una storia molto simile a queste si è verificata ieri in Galles, quando Thomas Davies è morto a soli 27 anni.

Leggi anche ->Francia, Julie muore a 16 anni: è la più giovane vittima del Coronavirus

La storia di questo ragazzo è letteralmente straziante, solo 10 giorni fa aveva accolto in casa il suo secondo bambino. Quello che doveva essere un periodo sì stressante, ma di grande gioia, si è tramutato in pochissimi giorni in un dramma troppo difficile da accettare per chiunque. Thomas venerdì sera è tornato dal lavoro con qualche linea di febbre e con una tosse forte. Presto si sono aggiunti dolori muscolari e sudori freddi. Era chiaro, data la situazione, che si trattasse di Coronavirus.

Leggi anche ->Andrea Tesei muore a 26 anni a causa del Coronavirus: “Giovani state attenti”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Padre muore pochi giorni dopo la nascita del figlio

La moglie ha avvertito i medici, Thomas è stato sottoposto al tampone ed è risultato positivo al Covid-19. Ciò nonostante gli è stato detto di rimanere in casa in auto-isolamento e gli è stata data una terapia da seguire. Mercoledì sembrava che le sue condizioni fossero migliorate e che potesse riprendersi. In casa c’era anche la madre, che ha approfittato di quel momento di benessere per parlargli e mostrargli tutta la sua vicinanza.

Giovedì mattina, però, Thomas è stato trovato privo di vita sulla poltrona di casa. La moglie ha chiamato i medici nella speranza che potessero rianimarlo, ma quando sono giunti per lui era troppo tardi. La madre del ragazzo ha raccontato al ‘Mirror‘ tutto il suo dolore: “Era in forma, era in salute e non aveva mai fumato. Non aveva nessun problema, è stato uno shock. Rihannon (la moglie del figlio) è devastata, il suo cuore è in frantumi”.