Home News Coronavirus vaccino | l’Aifa | “Serviranno almeno 2 anni”

Coronavirus vaccino | l’Aifa | “Serviranno almeno 2 anni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:38
CONDIVIDI

L’Agenzia Italiana del Farmaco fornisce una stima verosimile dei tempi necessari per ottenere un vaccino contro il Coronavirus. Ma non è una buona notizia.

vaccino Coronavirus
Per avere un vaccino anti Coronavirus ci vorranno almeno 2 anni secondo l’Aifa FOTO Getty Images

In merito ad un possibile vaccino per contrastare il Coronavirus, negli ultimi tempi si è sempre fatto riferimento ad un periodo di tempo di almeno un anno o 18 mesi.

LEGGI ANCHE –> La curva dei contagi è tornata a salire, effetto dell’aumento dei tamponi

Ma Nicola Magrini, dottore e direttore dell’Aifa – Agenzia Italiana del Farmaco – si mostra meno fiducioso in tal senso e mostra semmai uno scenario più pessimista. “La mia idea è che ci vogliano per lo meno due anni prima di arrivare alla realizzazione di una cura davvero efficace ed in grado di debellare il Covid-19. Studiosi olandesi hanno scoperto un nuovo monoclonale, che però non sarà disponibile in tempi brevi per la sperimentazione sull’uomo. Per questo i tempi richiesti saranno di un anno, non prima. E poi ci vorranno ulteriori 12 mesi per ottenere tutti i dati definitivi relativi alla validazione. Nel frattempo, per sopperire alla mancanza di un vaccino contro il Coronavirus, utilizzeremo i metodi che stanno dando efficacia quest’oggi”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus | I bambini non sono invincibili, lo dicono i medici

Coronavirus vaccino: “Per ora utilizzeremo altri metodi contro il Covid-19”

Magrini aggiunge dell’altro. “I medici di famiglia entro breve avranno la possibilità di prescrivere i farmaci normalmente impiegati per la cura dell’Hiv. Ma occorre comunque una certa cautela per quanto riguarda in particolar modo l’utilizzo dei medicinali contro la malaria. Infatti questi comportano dei rischi da non sottovalutare. Ad oggi negli ospedali mancano gli anestetici, per fortuna però insulina ed ossigeno ce ne sono in abbondanza. E servirebbero specialmente per uso domiciliare”.

LEGGI ANCHE –> Bambino trovato accanto al corpo morto della madre: lei aveva il Coronavirus