Giuseppe Conte: sul Coronavirus ultimatum all’Europa

0
4

“All’Europa 10 giorni per battere un colpo” ha avvisato il premier nel corso della video conferenza per il Consiglio Ue sul Coronavirus. 

“Ciascun Paese risponde per il proprio debito pubblico e continuerà a risponderne”: così ha detto il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della video conferenza con gli altri leader europei per il Consiglio Ue sul Coronavirus. Il premier ha  chiarito che nessuno pensa a una mutualizzazione del debito pubblic, opponendo un netto rifiudot alla “bozza preparata, compresa l’eliminazione di qualsiasi riferimento al Mes”.

Leggi anche –> Coronavirus: sale ancora il contagio in Italia, preoccupa la Lombardia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La linea del premier Conte di fronte all’emergenza Coronavirus

Il governo italiano, d’accordo con il premier spagnolo Pedro Sanchez, ha chiesto agli altri leader di tornare al tavolo con una proposta concreta tra 10 giorni. “Conte – spiegano da Palazzo Chigi – dà 10 giorni all’Europa per battere un colpo e trovare una soluzione adeguata alla grave emergenza che tutti i Paesi stanno vivendo”.

Durante la video conferenza il capo del governo ha anche espresso il proprio apprezzamento per le aperture, definite “importanti”, di Francia, Irlanda, Grecia, Portogallo e Lussemburgo al messaggio inviato dall’Italia. “Occorre rispondere con strumenti finanziari innovativi e realmente adeguati a reagire a una guerra che dobbiamo combattere insieme per vincerla quanto più rapidamente possibile”, ha affermato Conte.

Il pemier si è infine domandato “come si può pensare che siano adeguati a questo shock simmetrico di così devastante impatto strumenti elaborati in passato, che sono stati costruiti per intervenire in caso di shock asimmetrici con riguardo a tensioni finanziarie riguardanti singoli Paesi?”. All’Europa l’ardua risposta.

Leggi anche –> Scuole chiuse: maturità e pagelle ai tempi del Coronavirus

Leggi anche –> Covid 19 Lombardia | la paura di Fontana | “Troppi contagi da ieri”

EDS