Home News Il video del Coronavirus creato in laboratorio nel 2015, cosa c’è di...

Il video del Coronavirus creato in laboratorio nel 2015, cosa c’è di vero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:58
CONDIVIDI

Sta circolando un video sul “Coronavirus creato in laboratorio”. La cosa riguarda un servizio di Leonardo su Rai 3. I dettagli.

video coronavirus
Il video sul Coronavirus creato in un laboratorio in Cina FOTO viagginews

Sta facendo molto parlare di sé in materia di Coronavirus il video risalente al 2015 e realizzato dalla redazione del telegiornale scientifico ‘Leonardo’ su Rai 3 (qui il filmato). In esso si parlava di un pericoloso virus creato da scienziati cinesi in laboratorio.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, allarme dell’Ema: “Attenzione ai farmaci falsificati”

Ovvio che la cosa suscitasse ulteriore preoccupazione e spavento ai sentimenti negativi già esistenti data la crisi Covid 19 in Italia. Il servizio in questione andò in onda il 16 novembre 2015, quando mai nessuno avrebbe pensato che di lì a qualche anno il mondo intero sarebbe caduto preda di una pandemia che sembra difficilmente arginabile in tempi stretti. Il video faceva riferimento ad un super virus polmonare appositamente creato in laboratorio da topo e pipistrelli. Il conduttore in studio parlava della cosa come di “un procedimento tramite il quale estrarre una proteina dai pipistrelli ed innestata sul virus della SARS ricavato invece dai topi. Ecco così fatto il supervirus che potrebbe colpire anche gli umani. Vale la pena creare un pericolo così grande per motivi di studio?”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Conte in Parlamento: “Combattiamo contro un nemico invisibile”

Video Coronavirus, cosa andò in onda a fine 2015

Si sente anche quanto segue. “C’è una proteina chiamata trovata nei pipistrelli che attecchisce su un virus che provoca la Sars. L’agente patogeno ibrido è adatto ad attaccare l’uomo: una precisa molecola (shco14) permette al coronavirus di attaccarsi alle nostre cellule respiratorie scatenando la sindrome. Secondo i ricercatori inoltre l’organismo può contagiare l’uomo senza passare per una specie intermedia come il topo”. Il video, è bene precisare, non è affatto un fake. Ed ora tutti si stanno domandando se ci siano dei collegamenti diretti con quanto accaduto 5 anni fa. Ma va anche detto che gli esperti del mondo scientifico hanno escluso, sulla base di approfondite osservazioni, che il Covid-19 abbia tratto origine dalla mano dell’uomo in laboratorio.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia: salgono i guariti, stabile il numero di decessi

La smentita degli esperti: “Nessun collegamento”

Tutti loro sono concordi nell’affermare che il virus abbia compiuto un salto di specie contagiando l’uomo dagli animali e proprio dai pipistrelli. Sulla vicenda ha detto la sua anche Alessandro Casarin, direttore della Testata Regionale Rai. “Questo servizio del novembre 2015 trasmesso nella rubrica ‘Leonardo’ a cura della TGR aveva preso le sue argomentazioni da una pubblicazione della rivista scientifica ‘Nature’. E la stessa, tre giorni fa, ha categoricamente escluso qualsiasi relazione con il Coronavirus”. Anche il dottor Roberto Burioni sembra estremamente scettico su qualsiasi possibile correlazione.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia | altri fuggitivi da Nord a Sud | bloccati in 7