Coronavirus Italia | altri fuggitivi da Nord a Sud | bloccati in 7

0
1

Ennesimo episodio con protagonisti irresponsabili che in questa emergenza Coronavirus Italia violano le regole mettendo in pericolo loro stessi e gli altri.

coronavirus italia
Situazione Coronavirus Italia altra fuga da parte dei soliti idioti FOTO viagginews

Anche a distanza di quasi tre settimane, le ultime notizie sull’emergenza Coronavirus Italia presenta ancora assurdi aggiornamenti relativi a persone che, dal Settentrione, si danno alla fuga indiscriminata ed irresponsabile verso Sud.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus | l’Oms | “Il picco arriverà la prossima settimana”

Con il pericolo concreto che questi scriteriati finiscano con il veicolare il Covid-19 fino alle loro zone di origine, infettando prima di tutti i loro familiari stretti. Infatti la maggior parte del quasi mezzo milione di infetti da Coronavirus in tutto il mondo è asintomatico e non sa di avere in corpo l’agente virale che ha provocato già più di 19mila morti in tutto il globo, Di questi, quasi 43mila infetti e poco meno di 5mila vittime riguardano l’Italia. Da Brescia giunge la notizia di alcune persone che in tutta fretta hanno lasciato la città lombarda e la relativa area – una delle più colpite del nostro Paese – per raggiungere i loro comuni di origine in Puglia. Si tratta di un gruppo partito irresponsabilmente a bordo di un furgone noleggiato per l’occasione.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Covid 19 Lombardia | Fontana | “Se molliamo ora sarà un disastro”

Coronavirus Italia, il gruppo viaggia su di un furgono a nolo e poi lo abbandona

Il mezzo è stato poi ritrovato nei pressi di un casello autostradale una volta giunti in prossimità delle loro mete finali. Questo per eludere i controlli su strada. I fuggitivi – che in molti sul web hanno giustamente apostrofato come “imbecilli” una volta venuti a conoscenza della storia – hanno proseguito il loro viaggio a piedi. Seppur tardivamente, le forze dell’ordine hanno intercettato tutti loro e li hanno denunciato per violazione di decreto presidenziale e delle norme di contrasto all’emergenza Coronavirus Italia. I colpevoli sono sette operai che giungono dalle località di Terlizzi e di Molfetta, in provincia di Bari.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Borrelli è malato: verrà sottoposto a tampone

La fabbrica presso la quale lavoravano ha dovuto chiudere data la crisi sanitaria in corso. Questo ha spinto gli uomini in questione a voler tornare a casa in Puglia, pur essendo certamente consapevoli che non avrebbero dovuto farlo. Una volta raggiunto il casello autostradale di Molfetta, lungo l’Autostrada A14, gli operai hanno abbandonato il furgone incamminandosi con bagagli e mascherine. I due che risiedevano a Molfetta sono finiti nelle immagini di sorveglianza delle telecamere di sicurezza installate in strada. Carabinieri e polizia locale hanno fatto loro visita. Rintracciati successivamente anche gli altri cinque trasgressori, tutti di Terlizzi. Ora dovranno restare rinchiusi per i prossimi 14 giorni in auto isolamento, e per loro c’è da rispondere anche di una denuncia per i reati commessi.

LEGGI ANCHE –> Naomi Campbell ‘sveglia’ gli americani sul Covid 19 con le clip di De Luca | VIDEO