Home News Coronavirus, allarme dell’Ema: “Attenzione ai farmaci falsificati”

Coronavirus, allarme dell’Ema: “Attenzione ai farmaci falsificati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:43
CONDIVIDI

L’Agenzia europea per i medicinali (Ema) invita tutti i cittadini a non acquistare medicinali da siti web non autorizzati sull’onda della paura del Coronavirus.

Non acquistare medicinali da siti web non autorizzati e da altri venditori che stanno facendo leva sui timori e sulle preoccupazioni diffuse legate al Coronavirus. Questo l’invito rivolto dall’Agenzia europea per i medicinali (Ema) a tutti i cittadini alle prese con la pandemia.

Leggi anche –> Coronavirus, l’Aifa dà il via libera all’antiretrovirale usato per l’Hiv

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

I “furbetti” dei farmaci anti-Coronavirus

Massima attenzione, dunque, nei confronti dei venditori che sostengono che i loro prodotti siano in grado di curare o prevenire il Coronavirus o danno l’impressione di garantire un facile accesso a medicinali legali che altrimenti non sarebbero direttamente disponibili: potrebbe infatti trattarsi di medicinali falsificati che contengono il principio attivo sbagliato, nessun principio attivo, il principio attivo corretto, ma in quantità errate, o ancora sostanze molto dannose che non dovrebbero essere impiegate nei medicinali. Fermo restando che al momento non esistono farmaci autorizzati per curare il Coronavirus.

E’ bene dunque acquistare i medicinali solo da farmacie o rivenditori locali, da farmacie online registrate presso le autorità nazionali. Sul sito web dell’Ema – o per l’Italia direttamente sul sito del Ministero della Salute – è disponibile un elenco delle farmacie online registrate dei Paesi UE. Si raccomanda inoltre di controllare sempre che la farmacia/parafarmacia online riporti il logo che ne certifica l’autorizzazione da parte del Ministero della Salute.

Leggi anche –> Coronavirus farmaco | 4 estubati a Napoli grazie al Tocilizumab

Leggi anche –> Avigan anti Coronavirus: arriva il via libera alla sperimentazione 

EDS