Addio a Joe Amoruso, pianista di Pino Daniele e Vasco Rossi

0
2

Si è spento a soli 60 anni Joe Amoruso, esponente della Neapolitan Power: fu il pianista di Pino Daniele, Ornella Vanoni e Vasco Rossi.

(Facebook)

Lutto nella musica leggera italiana: si è spento a soli 60 anni Joe Amoruso, esponente della Neapolitan Power. Originario di Boscotrecase, nel napoletano, fu il pianista di Pino Daniele, Ornella Vanoni e Vasco Rossi.

Leggi anche –> Tony Esposito: chi è il musicista e cantante napoletano

Nel corso della sua carriera, insieme a James Senese, Tullio De Piscopo e Tony Esposito, fu tra i principali esponenti di una nuova tradizione musicale napoletana. Con loro accompagnò in tour Pino Daniele.

Leggi anche –> Armando De Razza: carriera e curiosità, che fine ha fatto il cantante

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era Joe Amoruso, il pianista scomparso oggi

(screenshot video)

Cordoglio per la sua morte viene espresso dal sindaco di Napoli, Luigi De Magistris: “Un altro grande artista della storica band di Pino Daniele ci ha lasciato. Joe Amoruso, pianista, tastierista, compositore, una colonna del supergruppo di Pino Daniele, se n’è andato a soli 60 anni. Alla sua famiglia e a quanti lo hanno applaudito in questi lunghi anni va il profondo cordoglio della città”. Il musicista fino all’estate del 2017 era stato in tour con altri colleghi, tra i quali Tony Esposito, in uno speciale omaggio a Pino Daniele.

Nel 2017 era stato colpito da un’emorragia cerebrale prima di un concerto a Lesina in Puglia. A quanto pare, le sue condizioni di salute erano lentamente migliorate, oggi l’arresto cardiaco. Su Facebook, i familiari confermano la morte del musicista: “Il suo grande cuore non ha retto. Dio ha deciso che il suo percorso di vita e di musica finisse qui. Ma è stata solo la prima parte, il suo viaggio continuerà sereno e le sue mani voleranno ancora più leggere sulle ali della musica. Sappiate che vi abbraccia tutti. Lo sappiamo perché lui stesso negli ultimi mesi, attraverso la sua grande sensibilità,ci aveva detto di sentire vicino il suo momento e quindi voleva ringraziare tutti quelli che gli sono stati vicino in questi mesi e che gli hanno voluto bene. Ma non ci lascerà mai completamente, ogni volta che vorremmo potremo ascoltare il suo pianoforte e lui sarà li vicino a noi”.