Ragazza 20enne positiva al Coronavirus con sintomi del tutto diversi

Una giovane parla di come ha scoperto di essere positiva al Coronavirus con sintomi totalmente differenti da quelli ad oggi conosciuti.

Coronavirus sintomi
Una 20enne ha contratto il Coronavirus con sintomi però del tutto diversi Foto dal web

Una ragazza di 20 anni ha contratto il Coronavirus dopo avere manifestato una serie di sintomi che non sono generalmente ritenuti tipici del Covid-19. Come noto, essi consistono in febbre, tosse secca e poi anche in raffreddore, spossatezza e mal di testa.

LEGGI ANCHE –> Farmaco anti Coronavirus | l’Aifa prenderà una decisione oggi

Tutti presenti in maniera cronica ed intensa per giorni. La giovane, una certa Julia Buscaglia, ha condiviso la propria esperienza su Twitter. “Non volevo parlarne, ma il fatto che io abbia accusato dei sintomi diversi da quelli più comunemente conosciuti mi ha spinto a farlo”. Julia rilascia dei tweet ad intervalli regolari a proposito del Coronavirus che l’ha colpita, quasi come se stesse scrivendo un diario online. Il suo primo post risale a tre settimane fa. “29 febbraio: mi sono svegliata estremamente debole oggi. Avevo un forte mal di testa, le orecchie mi pulsavano ed avevo la gola in fiamme. Inoltre sentivo dolore in tutto il corpo, brividi e febbre alta. Dopo avere assunto un antinfiammatorio, sono rimasta a letto per tutto il giorno”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Lombardia | obbligo misurare la febbre al supermercato

LEGGI ANCHE –> Marito morto per Coronavirus | la moglie disperata | “Ridatemi le sue cose”

Coronavirus sintomi, Julia: “L’ho scoperto dopo giorni”

Un altro tweet del 3 marzo riporta invece: “Ho perso la capacità di gusto ed olfatto, pur non avendo raffreddore o tosse. Però il mal di testa è rimasto”. La 20enne è stata in Italia fino proprio al 3 marzo, per poi fare ritorno negli Stati Uniti, dove risiede. Preoccupa quanto scritto invece il 4 marzo. “Sono tornata in America e non una sola persona mi ha chiesto dove fossi stata. Neanche alla dogana. Nessuno si è interessato. In Europa ho visitato grandi città. Comunque neanche io pensavo di avere il Coronavirus”.

A scopo cautelativo le autorità le hanno detto di porsi in auto-isolamento domiciliare. “5-13 marzo: come mi è stato detto, sono rimasta in quarantena iper tutti questi giorni. In questo periodo ho avuto contatti con sole due persone. Ancora una volta non erano presenti sintomi da Covid-19. Avevo una tosse normale. Ma finalmente sono tornati gusto, olfatto ed anche l’udito, che era diminuito”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia | deputato sorpreso a correre e denunciato | “Non sapevo”

“Restate a casa, chiunque può ammalarsi e non saperlo”

L’idea di sottoporsi a tampone è giunta grazie ad alcuni suoi familiari che lavorano nel settore sanitario. “Ma ho dovuto chiedere ripetutamente di potere effettuare il test. L’ho fatto proprio il 13 marzo, poi il giorno dopo mi hanno comunicato che l’esito era positivo. “Ma l’unico sintomo ricollegabile al Coronavirus era la febbre. Pur venendo da un Paese ad alto rischio, non so in che maniera io sia rimasta infettata. Ma ora voglio dire quanto sia importante che la gente resti a casa, per impedire il più possibile la diffusione della malattia.

So che molti di voi hanno in programma vacanze, viaggi, lavoro ed altre attività. Ma bisogna capire che questo Covid-19 colpisce chiunque, a qualunque età. E quanto successo a me dimostra anche che lo fa in modi diversi. Questo non è uno scherzo. Quindi per favore, siate prudenti e restate a casa. Solo perché non state manifestando sintomi non significa che non siate ammalati”.

LEGGI ANCHE –> Nel Regno Unito la gente sottovaluta il Coronavirus | “Faremo come l’Italia”