Muore quattro giorni dopo il 47esimo compleanno, addio a Cristiana

0
1

Cristiana Coppari è morta sabato mattina all’ospedale Hospice di Loreto: nello stesso ospedale aveva compiuto 47 anni solo pochi giorni fa.

Cristiana Coppari, dipendente della Canali di Filottrano nelle Marche, è morta sabato mattina all’ospedale. Nello stesso ospedale Cristiana aveva compiuto 47 anni, solo pochi giorni fa. Adesso di quello che sembrava essere stato un enorme traguardo, non resta nulla: chi l’ha sostenuta e amata negli ultimi tre anni, particolarmente duri a causa dell’orribile malattia, non riesce ancora a credere che Cristiana se ne sia andata. Di lei raccontano il coraggio e l’allegria, la voglia di vivere e la capacità di saper sempre apprezzare la bellezza di ciò che ce la circondava. Ma la sua forza, con cui si è sottoposta a tantissime cure e terapie, non è bastata a sconfiggere la malattia.

Potrebbe interessarti anche –> Elementari sotto choc, muore la preside di Coronavirus pochi giorni dopo il test

Addio a Cristiana Coppari, i colleghi la ricordano da lontano con affetto

Dopo aver scoperto si essere malata Cristiana aveva tentato delle terapie che, in un primo momento, sembravano essere state risolutive. Poi però il male è tornato, più aggressivo di prima. A quel punto Cristiana ha deciso di tentare una strada nuova, e si è sottoposta a una cura sperimentale all’ospedale di Torrette: per sette lunghi mesi ha lottato con coraggio, ma le sue condizioni sono andate progressivamente peggiorando. Gli ultimi mesi Cristiana li ha trascorsi ricoverata all’Hospice di Loreto, dove è morta sabato mattina. Inizia un durissimo lutto per il marito Francesco Paoloni, originario di Sirolo ma conosciuto per essere il famoso titolare di un’agenzia viaggi a Filottrano, la mamma Anna, le nonne, i suoceri e i parenti. Grande dolore anche alla Canali, dove Cristiana ha lavorato per vent’anni come impiegata. I colleghi raccontano che la donna era stimata per la sua puntualità, per la professionalità ma sopratutto per la dolcezza e l’umanità con cui si poneva nei confronti di tutti. Una caratteristica che negli anni l’aveva resa il punto di riferimento per tante dipendenti, oggi costrette a salutarla da lontano. Rispettando le disposizioni governative, il rito della sepoltura si è tenuto privatamente ieri al cimitero comunale di Filottrano.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!