Alberto Arbasino, morto il famoso scrittore e intellettuale

Questa mattina si è spento in Lombardia Alberto Arbasino, famoso intellettuale e scrittore italiano che faceva pare del gruppo 63.

L’Intera nazione oggi è in lutto per la scomparsa di uno dei suoi più brillanti protagonisti. Alberto Arbasino, intellettuale noto in tutto il mondo e scrittore di grande abilità comunicativa, è morto questa mattina a 90 anni. A darne comunicazione sono stati i suoi familiari che hanno specificato come il loro congiunto sia morto in seguito al complicarsi di una lunga malattia.

Leggi anche ->Alex Baroni, morta la mamma del cantante di Coronavirus

Scrittore dall’enorme erudizione, Alberto era apprezzato da tutti per la sua grande capacità di elaborare con estrema efficacia il linguaggio parlato della classe media borghese per poi scarnificarlo ed evidenziarne le pecche, la pochezza e gli stereotipi di cui era intriso. Nella sua infinita carriera, Arbasino nei suoi libri ha raccontato il teatro, le arti figurative, la musica e la letteratura con uno stile dissacrante apprezzato da molti e detestato da altri.

Leggi anche ->Morto Leonardo Marchi | ucciso dal Covid-19 | altra vittima tra i medici

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Alberto Arbasino, breve biografia

Nato a Voghera (provincia di Pavia) il 22 gennaio 1930, Alberto ha da subito sviluppato una passione per la letteratura. Sin da bambino, infatti, divorava avidamente libri di tutti i generi, cominciando a mettere nel suo bagaglio una cultura sconfinata. Da ragazzo ha deciso prima di iscriversi alla facoltà di Medicina, abbandonata per iscriversi a Giurisprudenza. Concluso il percorso di studi con una laurea con il massimo dei voti, si è dedicato alla carriera accademica.

Comincia in questo periodo un lungo peregrinare per le università di tutto il mondo. Percorso che lo conduce prima a Parigi (alla Sorbone) poi all’Aia (Accademia di diritto Internazionale). Nel 1965 volta per la prima volta negli Stati Uniti, qui si appassiona alla cultura USA e segue le lezioni un giovane professore tedesco che passerà alla storia: Henry Kissinger. Negli anni successivi, oltre alla produzione di libri, si dedicherà alle pubblicazioni di articoli in riviste e quotidiani illustri.