Home News Coronavirus | Mascherine, quali tipi ci sono e chi deve usarle

Coronavirus | Mascherine, quali tipi ci sono e chi deve usarle

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:09
CONDIVIDI

Sul nostro territorio sono disponibili diversi tipi di mascherine antivirus, il vademecum specifica quali tipi ci sono e chi deve usarle nell’emergenza Coronavirus. 

A causa della pandemia da Coronavirus è obbligatorio l’utilizzo di mascherine e guanti per proteggersi dal virus. Non tutte le mascherine però sono reperibili e, in attesa che le forniture siano reperibili per tutti, si consiglia di riporta in un vademecum tutti i tipi di mascherina attualmente disponibili sul territorio.

Leggi tutti -> Coronavirus mascherine | farmacisti le vendono al +3000%

Delle diverse tipologie di mascherine antivirus disponibili in commercio c’è la FFP3 (con valvola di esalazione) che deve essere utilizzata negli ospedali, nei Reparti di Terapia Intensiva, perché si viene a contatto con pazienti certamente contagiati. La FFP2 (con valvola di esalazione), che devono usare i soccorritori, perché sono a contatto con persone e/o pazienti potenzialmente contagiati. FFP2 (senza valvola) per le forze dell’ordine, solo in caso di emergenza e ausilio ai soccorritori, perché devono essere protetti ma non rischiare di contagiarsi tra di loro. FFP2 (senza valvola) per i medici di famiglia e le guardie mediche. In alternativa con valvola, ma questa serve a chi è costretto ad utilizzarla per tempi lunghi in presenza di pazienti potenzialmente malati; i medici potranno abbinare la mascherina chirurgica sopra alla mascherina FFP2 con valvola per limitare la diffusione della loro esalazione dalla valvola.

Leggi anche -> Coronavirus | Jack Ma, donazione di mascherine: raggiungono il milione

Mascherine per la popolazione

Altri tipi di mascherine disponibili sono quelle chirurgiche o fatte in casa: queste devono essere utilizzate da tutta la popolazione circolante, tutte le persone che lavorano o sono costrette a lavorare, le stesse forze dell’ordine, gli uffici aperti al pubblico, gli addetti alla vendita di alimentari e tutte le persone e/o lavoratori in circolazione. Si ricorda alla popolazione che è meglio restare a casa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!