Home News Positivo agente della scorta di Giuseppe Conte: ricoverato a Tor Vergata

Positivo agente della scorta di Giuseppe Conte: ricoverato a Tor Vergata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:23
CONDIVIDI

Uno degli agenti della scorta del premier, Giuseppe Conte, è risultato positivo al Coronavirus ed è stato ricoverato all’ospedale di Tor Vergata.

Coronavirus Italia

Attimi di panico nelle scorse ore quando è emersa la notizia che uno degli agenti della scorta del premier è risultato positivo al Coronavirus. Il sostituto commissario è stato prima ricoverato all’ospedale Sant’Eugenio e successivamente trasferito a Tor Vergata. La notizia, pubblicata originariamente sul sito ‘7Colli’ è stata confermata da diverse fonti di Palazzo Chigi, sia a ‘La Stampa’ che alle altre principali testate nazionali (viene riportata anche da Repubblica e dal Corriere).

Leggi anche ->Coronavirus, Conte: “3500 medici hanno risposto all’appello”

Su ‘Repubblica’ si precisa che la positività dell’uomo della scorta di Conte è stata riscontrata 10-12 giorni fa. Da quel momento tutti gli altri membri della scorta del presidente del consiglio sono stati messi in quarantena e sottoposti al test del tampone. Il timore era che l’agente avesse potuto contagiare anche il presidente. Ipotesi che è stata prontamente smentita da Palazzo Chigi dopo che la notizia si è diffusa.

Leggi anche ->Coronavirus: morto il padre del paziente 1 di Codogno

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Giuseppe Conte sta bene ed è negativo al tampone

L’agente della scorta di Conte, fanno sapere da Palazzo Chigi, ha prestato servizio l’ultima volta un paio di settimane fa ed in ogni caso era in un’auto differente da quella del premier. In ogni caso il presidente del Consiglio è risultato negativo al tampone: “In merito alla notizia della positività al Covid 19 di un uomo della scorta del Presidente del Consiglio, si precisa che nelle ultime settimane non c’è stato alcun contatto diretto con lo stesso Presidente, non avendo mai viaggiato neppure sulla stessa auto. Anche i contatti con gli altri uomini della scorta non destano preoccupazione, in quanto sono sempre state rispettate le distanze sociali di sicurezza e tutte le precauzioni anche dopo la conferma della positività. Il Presidente Conte nel frattempo, nei giorni scorsi, ha effettuato un tampone che ha dato esito negativo. Ed è costantemente informato sulle condizioni di salute dell’agente della sua scorta”.