Aurora Ramazzotti, il messaggio straziante per il papà Eros: “E’ arrivato il Coronavirus…”

0
7

Aurora Ramazzotti condivide un commovente post dedicato al padre, nel quale parla della speranza di poterlo riabbracciare al più presto.

Stiamo vivendo in un periodo eccezionale. Un periodo in cui se ci va bene siamo chiusi in casa in attesa che questa emergenza sanitaria finisca. Nel farlo abbiamo la possibilità di riflettere su noi stessi e rinsaldare i rapporti con i familiari. C’è poi chi è costretto a vivere con la paura che un amico o un caro possa non superare il contagio. Queste persone non solo non possono fare nulla per aiutarlo, ma non gli possono nemmeno stare accanto come vorrebbero.

Leggi anche ->Belen Rodriguez, Coronavirus: “La Fashion Week andava annullata”

La possibilità di trovarsi in una simile situazione è il timore maggiore di Aurora Ramazzotti. Il padre, infatti, è partito per la tournée prima dello scoppio dell’epidemia ed ora non può fare ritorno a casa, ma soprattutto non può vedere la figlia avuta con Michelle Hunziker. In un commovente post pubblicato ieri, per la festa del papà, la dolce Aurora fa gli auguri al padre e idealmente viaggia verso il giorno in cui potrà abbracciarlo: “Oggi è il giorno del papà e tu sei lontano, non c’è niente che desideri di più di abbracciarti, ma ringrazio che tu stia bene e aspetto il giorno in cui potrò farlo perché so che sarà bellissimo”.

Leggi anche ->Aurora Ramazzotti rompe il silenzio sul Coronavirus: il commovente messaggio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Aurora Ramazzotti: “Te lo prometto papà, sconfiggeremo il mostro”

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Caro papà, Qualche mese fa sei partito per finire il tour e nel frattempo qua è arrivato un mostro. Un mostro silenzioso, che prima di attaccare si prende il suo tempo ma quando lo fa è impossibile non accorgersene. Ti toglie il respiro, ti allontana dalle persone che ami e ti fa sentire solo. Il mio cuore piange per le famiglie che l’hanno incontrato e trema perché sa che potrà colpire ancora. Oggi è il giorno del papà e tu sei lontano, non c’è niente che desideri di più di abbracciarti, ma ringrazio che tu stia bene e aspetto il giorno in cui potrò farlo perché so che sarà bellissimo. Anche se qua, ora, le cose sono brutte un bel po’. Quindi papà.. non tornare. In questa foto eri tu a proteggere me ma più passano gli anni più vorrei poterti proteggere io. So che se fossi con me mi diresti che dobbiamo tenere duro, con quella tua voce calda e apprensiva che sa emozionare. Lo faremo, lo stiamo già facendo, ma quanto fa male pensare al dolore che si sta insinuando tra le mura delle nostre case. Te lo prometto, papà, che sconfiggeremo questo mostro mettendoci al sicuro. Stringeremo i denti e sacrificheremo la nostra libertà finché sarà necessario. Dobbiamo farlo, lo dobbiamo a chi oggi non può abbracciare un papà, un nonno, una mamma, un fratello. A chi si sente solo e spaventato. Perché ne usciremo, ce la faremo. Ma solo se lasciamo il nostro ego fuori dalla porta di casa potremo guarire il mondo da questo mostro. Ti voglio bene, mi manchi. Auri

Un post condiviso da Aurora Ramazzotti (@therealauroragram) in data:

Sebbene nel post emergano le paure e le ansie legate alla diffusione del Coronavirus in Italia, Aurora condivide con i suoi follower e con il padre un messaggio di speranza. La figlia d’arte è sicura che il “Mostro” sarà sconfitto e si tornerà alla normalità: “Stringeremo i denti e sacrificheremo la nostra libertà finché sarà necessario. Dobbiamo farlo, lo dobbiamo a chi oggi non può abbracciare un papà, un nonno, una mamma, un fratello. A chi si sente solo e spaventato. Perché ne usciremo, ce la faremo. Ma solo se lasciamo il nostro ego fuori dalla porta di casa potremo guarire il mondo da questo mostro”.

Aurora Ramazzotti