Coronavirus, il governo: “Verso divieto assoluto di jogging”

0
4

“Verso divieto assoluto di jogging”, il governo pensa a misure di contenimento del Coronavirus ancora più severe, lo spiega il ministro Spadafora.

(David Ramos/Getty Images)

Le ultime polemiche sui social e non solo riguardo all’eccessiva presenza di persone per strada nonostante le misure di contenimento del Coronavirus sembrano spingere il governo a misure ancora più restrittive.

Leggi anche –> Coronavirus, Rocco Casalino sotto accusa: “In giro per Roma”

Tra queste, c’è senza dubbio la possibilità di vietare in maniera assoluta il jogging, come sottolineato dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora al Tg1.

Leggi anche –> Coronavirus, Chiara Ferragni infuriata contro i runner milanesi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nuove misure del governo contro Coronavirus: ipotesi stop jogging

(CHRISTOPHE ARCHAMBAULT/AFP via Getty Images)

Viene spiegato come finora questa ‘finestra’ per le persone sia rimasta aperta, su consiglio della comunità scientifica. Sottolinea il ministro: “La comunità medico scientifica ci diceva di dare la possibilità a molte persone di poter correre, anche per altre patologie… Però l’appello generale era di restare a casa. Se questo appello non viene ascoltato saremo costretti a porre un divieto assoluto”.

In sostanza, il jogging ma anche altre attività ‘comuni’ come recarsi presso un ufficio postale o andare a fare la spesa praticamente tutti i giorni stanno diventando un pretesto per uscire di casa. Ospite in mattinata di ‘Agorà’ il ministro aveva evidenziato: “Ci sono ancora tantissime persone che sembrano sottovalutare i rischi che il paese sta correndo”.