Home News Guido Bertolaso: chi è il nuovo consulente Coronavirus in Lombardia

Guido Bertolaso: chi è il nuovo consulente Coronavirus in Lombardia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:19
CONDIVIDI

Guido Bertolaso è stato nominato consulente per il progetto di un ospedale temporaneo per affrontare l’emergenza Coronavirus. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

L’ex capo della Protezione civile Guido Bertolaso è stato nominato dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana come consulente personale per seguire il progetto di un ospedale temporaneo che nascerà negli spazi di Fiera Milano, allo scopo di fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Fontana ha ringraziato Bertolaso per aver accettato l’incarico, per il quale riceverà il compenso simbolico di un euro. Conosciamolo più da vicino.

Leggi anche –> Coronavirus, la Lombardia denuncia: “Da Roma mascherine non idonee” 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Guido Bertolaso

Guido Bertolaso è nato a Roma il 20 marzo 1950. Suo padre, Giorgio Bertolaso, scomparso nel 2009, era un generale di Squadra Aerea decorato durante la Seconda guerra mondiale. È sposato con Gloria Piermarini, dalla quae ha avuto due figlie, Chiara e Olivia.

L’11 novembre 1977 Guido Bertolaso si è laureato con lode in Medicina e Chirurgia presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Ha poi conseguito il Master of Science in Public Health presso la Liverpool School of Tropical Medicine e, dopo aver svolto attività di ricerca nel campo delle malattie tropicali in Africa, ha creato e diretto ospedali in zone di guerra. E’ stato inoltre coordinatore dei progetti nei paesi in via di sviluppo della Farnesina, capo del Dipartimento degli Affari Sociali, vice direttore esecutivo dell’UNICEF, vice commissario vicario per il Grande Giubileo del 2000.

Dal 2001 al 2010 Guido Bertolaso è stato direttore del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei ministri e dal 2008 al 2010 sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Emergenza rifiuti in Campania nel IV Governo Berlusconi. Ha ricoperto inoltre l’incarico di commissario straordinario per diverse emergenze: terremoto dell’Aquila, crisi dei rifiuti in Campania, vulcani nelle Eolie, aree marittime di Lampedusa, bonifica del relitto della Haven, rischio bionucleare, Mondiali di ciclismo di Varese del 2008, presidenza del G8 de L’Aquila del 2009, area archeologica romana, prevenzione da rischi SARS, frana a Cavallerizzo (frazione di Cerzeto, CS), Commissario delegato per l’Emergenza incendi boschivi. La sua gestione di tutti questi dossier è stata spesso oggetto di critiche e contrapposizioni, molte delle quali con risvolti giudiziari.

Il 5 novembre 2010 Guido Bertolaso ha annunciato la decisione di lasciare la Protezione Civile e il posto da sottosegretario, scegliendo di andare in pensione l’11 novembre dello stesso anno. Il 12 febbraio 2016 è stato indicato come candidato unitario del centro-destra per Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia per la carica di Sindaco di Roma, ma dopo una serie di polemiche il 28 aprile successivo ha annunciato il suo ritiro dalla competizione, avendo Forza Italia scelto di appoggiare Alfio Marchini per far convergere l’elettorato di centro-destra.

Leggi anche –> Coronavirus, superati i 20mila contagi in Italia: i dati aggiornati 

Leggi anche –> Coronavirus, novità sul primo farmaco: “Pronto, ma serve tempo”

EDS