Home News Coronavirus, Lamorgese: “Pronti a nuove scelte coraggiose, se necessario”

Coronavirus, Lamorgese: “Pronti a nuove scelte coraggiose, se necessario”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:54
CONDIVIDI

Il ministro dell’Interno Lamorgese, commentando l’incremento dei decessi e dei contagi da Coronavirus ha dichiarato che il Governo è pronto a misure più drastiche.

Lo sapevamo, le nuove misure richieste dal governo non avrebbero bloccato immediatamente i contagi, né i decessi. Era logico attenderselo e lo stesso Giuseppe Conte mercoledì sera aveva specificato agli italiani: “I contagi aumenteranno, ma non vi spaventante”. Nessuno dunque si sarebbe atteso che le misure avrebbero avuto un impatto improvviso sul numero dei contagi giornalieri né sul numero dei decessi. Ieri il bilancio è salito a 12.839 contagi, con 1.016 decessi (189 più del giorno precedente) e 1258 guariti.

Leggi anche ->Coronavirus, shock a Londra: nel Regno Unito 10 mila contagiati

Notizie incoraggianti non arrivano nemmeno dall’estero. In Gran Bretagna pare che il numero di casi sia cresciuto in maniera esponenziale nel giro di pochi giorni. Sebbene i numeri ufficiali finora condivisi parlino di soli 500 contagiati, nelle scorse ore il premier Boris Johnson ha parlato della possibilità che i casi superino addirittura i 10.000. In Spagna nel frattempo il numero di casi è salito a 3.000 e diverse zone della Catalogna sono state messe in isolamento per cercare di limitare la diffusione del contagio.

Leggi anche ->Coronavirus, la situazione in Europa: la Spagna ha 3000 contagiati

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus, il ministro dell’Interno Lamorgese: “Pronti a nuove scelte coraggiose”

Sappiamo che al momento l’unico strumento di contrasto della pandemia è cercare di limitare e bloccare il contagio. I ricercatori lavorano alacremente alla sintetizzazione di un vaccino, ma le tempistiche sono lunghe e per il momento è necessario procedere a misure di isolamento. L’Italia in questo è stata esemplare, ma anche le ultime restrizioni potrebbero non dare il risultato sperato. In tal caso, fa sapere il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, si procederà a: “nuove scelte coraggiose se non avremo i risultati sperati”.

Coronavirus