Home News Tremenda ipotesi Coronavirus in Gran Bretagna | “60% di infetti per l’immunità...

Tremenda ipotesi Coronavirus in Gran Bretagna | “60% di infetti per l’immunità di gregge”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:32
CONDIVIDI

Il Coronavirus arrivato anche in Gran Bretagna: un esperto avanza una possibilità che sfocia nell’apocalittico ed è panico.

Coronavirus Gran Bretagna
Situazione Coronavirus Gran Bretagna presto molto critica FOTO viagginews

Sir Patrick Vallance, esponente di governo di Boris Johnson in Inghilterra e medico, ritiene che “il 60% dei britannici dovrà ammalarsi di Coronavirus per potere sviluppare l’immunità di gregge.

LEGGI ANCHE –> Sta bene la bambina affetta da Coronavirus a 50 giorni | ma ci sono altri casi

Dichiarazioni rilasciate a Sky News e che stanno suscitando grandi polemiche. Infatti un riferimento ad un possibile numero di ammalati così grave rischia di comportare soltanto dell’inutile allarmismo. Vallance continua: “Il Coronavirus si sta dimostrando essere una brutta malattia, ma nella maggior parte dei casi porta all’emergere di sintomi solo lievi. Ho motivo di credere che si tratti di un virus stagionale, che tornerà forse ogni inverno. Perciò sarebbe importante sviluppare una immunità di gregge che consentirebbe, al pari dell’influenza, di tenere il Covid-19 sotto controllo in futuro”. La immunità di gregge è un processo che viene concretizzato tramite vaccinazione di massa. Ma non essendoci un vaccino contro il Coronavirus, Vallance parla di “malattia come unico veicolo per poter sviluppare anticorpi utili poi in futuro”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> La Russia come la Cina | ospedale a tempo di record per il Coronavirus

Coronavirus Gran Bretagna, l’idea di Vallance è da apocalisse

La teoria avanzata da Vallance però rappresenta per alcuni un rischio enorme. Un qualcosa che comporterebbe la morte di migliaia di persone in Gran Bretagna e di cui non si dovrebbe parlare alla leggera. In particolar modo se a farlo in questi toni è un esponente di governo. Tradotto in numeri, il 60% dei britannici equivale a 40 milioni di persone sui 67 mln attuali. Anche calcolando un tasso di mortalità da Coronavirus minimo, attorno all’1% (in alcuni casi arriva anche al 3%), si parlerebbe di ben 400mila vittime. Ed anche sull’Isola si rischierebbe una crisi sanitaria come quella che sta investendo l’Italia, con gli ospedali in sovraccarico.

LEGGI ANCHE –> Contagiato dal Coronavirus il direttore Malattie Infettive Policlinico di Napoli

Per ora nessuna misura restrittiva nel Regno Unito

Da noi servono posti letto, medici ed infermieri. E comunque quanto affermato da Vallance è tutto da dimostrare. I numeri nel Regno Unito relativamente al Coronavirus parlano di 30mila tamponi effettuati, con 590 casi e 10 morti. Ma ci sono elementi che lasciano pensare ad un numero di infetti che oscilla tra i 5mila ed i 10mila. Il premier Boris Johnson, sulla falsariga di quanto fatto da Emmanuel Macron in Francia, ha parlato ieri di “grave crisi sanitaria che ucciderà molti nostri cari”. A chiunque mostri sintomi noti della malattia, il premier inglese ha imposto l’autoisolamento per una settimana in casa. Ma intanto scuole ed altri luoghi di aggregazione restano aperti.

LEGGI ANCHE –> Italia chiusa in casa per Coronavirus | ma alcuni vanno a sciare in Francia