Home News Patrizia Pellegrino: chi è Gregory, figlio adottivo della showgirl

Patrizia Pellegrino: chi è Gregory, figlio adottivo della showgirl

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:58
CONDIVIDI

Chi è Gregory, figlio adottivo della showgirl e attrice Patrizia Pellegrino: dal dramma della morte del primogenito all’adozione del bambino.

Patrizia Pellegrino
(screenshot video)

La nota showgirl e attrice Patrizia Pellegrino ha tre figli: Tommaso e Arianna – con l’ex marito – e Gregory, adottato. Il 28 maggio 2005 si è sposata con l’imprenditore Stefano Todini, da cui però si è separata nel 2013.

Leggi anche –> Patrizia Pellegrino, vita privata: chi è l’ex marito Stefano Todini

Di recente ha parlato di un fidanzato di molto più giovane di lei. In un’intervista, ha parlato della morte del fratello Aldo: “Abbiamo vinto tante battaglie insieme, ma non la guerra. E’ morto a 39 anni, ma per vent’anni si è drogato”.

Leggi anche –> Patrizia Pellegrino e il tradimento del marito: “Ecco come l’ho scoperto”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Gregory, chi è il figlio adottivo di Patrizia Pellegrino

Patrizia Pellegrino

Oltre alla morte del fratello, ha avuto un altro grave lutto, quello del primo figlio Riccardo, morto una settimana dopo il parto. Ha raccontato a ‘Storie Italiane’: “È nato prematuro, ma uno dei suoi polmoni, purtroppo, non era ancora del tutto formato all’ottavo mese di gravidanza. Dopo pochi giorni gli è scoppiato e lui non ce l’ha fatta”. Nella sua vita, anche la gioia di Gregory, il figlio adottivo, a cui prestissimo ha raccontato la verità.

“Gli abbiamo detto subito la verità. E oggi è felice”, le parole di Patrizia Pellegrino, in un’intervista di molti anni fa. Gregory oggi è un uomo di quasi trent’anni, ma l’attrice ricorda che “anche se era piccolo quando è arrivato dalla Russia, si ricordava tutto. E oggi mi è molto grato di avergli detto subito la verità”. Alla sua esperienza con l’adozione, la showgirl ha dedicato un libro dal titolo “Per avere Gregory. Nel mondo dell’adozione”, uscito ormai nel 1997.