Home News Smartphone, palmari e pc, rischio Coronavirus: vanno sempre disinfettati

Smartphone, palmari e pc, rischio Coronavirus: vanno sempre disinfettati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:36
CONDIVIDI

Come disinfettare smartphone, palmari e pc e proteggersi in questo modo dal rischio Coronavirus: alcuni semplici passaggi da fare.

Tra i fattori di rischio contagio da Coronavirus, c’è l’utilizzo di smartphone, palmari e pc, anche se gli scienziati sembrano ancora divisi su questo. Tali meccanismi vanno comunque sempre disinfettati.

Leggi anche –> Positivo al Coronavirus esce per la spesa: rischia una dura condanna

L’allarme venne lanciato già qualche settimana fa, sebbene all’epoca il professor Massimo Andreoni, ordinario di malattie infettive dell’università di Tor Vergata, interpellato da Repubblica Tv, sostenne che il Covid-19 non si trasmette attraverso gli smartphone.

Leggi anche –> L’ex tronista di Uomini e Donne Leonardo Greco ha il Coronavirus

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Rischio Coronavirus: come disinfettare smartphone, palmari e pc

“Lo smartphone può essere un veicolo di trasmissione di germi resistenti, diversa cosa è un virus che ha bisogno di cellule viventi per replicare”, aveva spiegato Andreoni, che è anche direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e parassitarie (Simit). Per chiarire meglio, aveva aggiunto: “Lo smartphone diventa come la maniglia della porta, toccandola ci si infetta”. Ma in realtà sono in molti a sostenere che il passaggio da una mano all’altra dello smartphone possa essere pericoloso, soprattutto se le mani non sono ben igienizzate.

Per questo, sarebbe necessario igienizzare i propri dispositivi, dallo smartphone, al palmare e al pc. Ci sono piccole e semplici operazioni per mantenere l’igiene dei propri dispositivi. Innanzitutto bisogna assicurarsi che il nostro dispositivo sia scollegato da qualunque fonte di alimentazione, dispositivo o cavo esterno, quindi cover e protezioni vanno rimosse e il dispositivo spento, prima di iniziare le operazioni di pulizia. Preparare poi una soluzione di acqua (50%) e alcol etilico (50%). La soluzione va messa in uno spruzzino pulito. Ancor meglio se questo è da asporto, per portarselo sempre dietro. Tale soluzione non va spruzzata sul dispositivo, ma su un panno monouso o su cotone idrofilo, non in grandi quantità e ricordarsi di strizzarlo prima di passarlo sopra il nostro dispositivo. Evitare di fare comunque troppa pressione e ricordarsi di buttare i monouso o il cotone. Il dispositivo va asciugato infatti con un secondo panno monouso.