Coronavirus: “Vengo dalla zona rossa”. Ragazze denunciate dopo video Instagram

0
9

Coronavirus: due ragazze agrigentine sono state denunciate dopo aver pubblicato dei video su Instagram in cui dicevano di provenire dalle zone rosse.

Dalla Sicilia emerge una storia di ingenuità mista a irresponsabilità. La smania di pubblicare stories su Instagram è costata una denuncia per procurato allarme a due giovani donne agrigentine. Le ragazze erano tornate in Sicilia rispettivamente da Milano e da Roma e si sono di fatto autodenunciate pubblicando dei video sui social in cui dicevano a chiare lettere che erano tornate dalla zona rossa.

Leggi anche ->Coronavirus, autocertificazione spostamenti: cos’è e dove trovarla

Si tratta di una 21enne di Favara e di una 35enne di Agrigento. Le due ragazze si sono incontrate in strada in mezzo ad una folla di altra gente ed hanno deciso di filmare l’incontro. Nel surreale dialogo tra le due si sente: “Io vengo dalla Zona Rossa, da Milano”, l’altra dice: “Io vengo direttamente da Roma“. A quel punto la prima chiede: “Quindi dove ci troviamo?” e quest’ultima risponde: “Ad Agrigento”.

Leggi anche ->Coronavirus, “assalto” ai supermercati h24. Palazzo Chigi: “Non è necessario”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus: identificate e denunciate le due ragazze siciliane

Immediatamente dopo la pubblicazione delle stories, su Instagram sono diventate virali. Centinaia di utenti hanno cominciato a criticarle e dopo qualche ora la Polizia le ha identificate e denunciate per procurato allarme e inosservanza dei provvedimenti delle autorità. A segnalare alla polizia l’accaduto è stato il sindaco di Agrigento Lillo Firetto. Il primo cittadino condanna da tempo i comportamenti irresponsabili dei giovani agrigentini, non poco tempo prima aveva infatti denunciato un aumento della vita notturna nonostante il divieto di creare assembramenti all’aperto e nei locali.