Napoli, 15enne ucciso dal carabiniere: la Polizia blocca il corteo funebre

0
7

Niente funerali per Ugo Russo, il ragazzo di Napoli di 15 anni ucciso da un Carabiniere fuori servizio mentre tentava una rapina. 

15enne ucciso dal carabiniere

Il Coronavirus ha bloccato anche il corteo funebre di Ugo Russo, il ragazzo di 15 anni ucciso negli scorsi giorni a Napoli dopo aver tentato una rapina ai danni di un Carabiniere fuori servizio.

Leggi anche –> 15enne ucciso a Napoli, carabiniere indagato per omicidio volontario

Tutti ricorderanno che i famigliari del giovane – dopo aver appreso la notizia della sua uccisione – hanno devastato il pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini di Napoli.

Leggi anche –> 39enne muore mentre i parenti di Ugo Russo devastano l’ospedale

Napoli, 15enne ucciso dal carabiniere: no al funerale per il Coronavirus

L’ultimo saluto al ragazzo era fissato per oggi 9 marzo nella chiesa di Santa Maria Ognibene dei Sette Dolori nei Quartieri Spagnoli. Le stringenti misure per arginare il dilagarsi del Coronavirus sono però valide per tutti e tra queste ci sono anche quelle di non poter celebrare nessuna cerimonia, sia civile sia religiosa, compresi appunto i funerali, per evitare la diffusione del contagio.

La polizia ha appunto fermato il corteo in seguito alle disposizioni del cardinale di Napoli, Crescenzio Sepe, mentre i parenti del giovane volevano portare la bara bianca in spalle per le vie della città . Gli amici e i famigliari hanno portato il feretro per alcune centinaia di metri seguiti da uno striscione con la scritta  “Verità e giustizia per Ugo”, palloncini bianchi e magliette con il suo volto. All’altezza di via Roma però un cordone della polizia ne ha bloccato l’accesso.

C’è stato qualche momento di tensione tra le forze dell’ordine e la famiglia, ma in seguito la bara di Ugo è stata messa sul carro funebre, seguito da un motorino con a bordo i genitori del ragazzo. Il corteo si è così sciolto e la cerimonia è proseguita in forma privata con la benedizione della salma al cimitero in forma privata.